Fassone fa sognare i tifosi: i top player s'informano sul progetto Milan

 di Antonio Vitiello Twitter:   articolo letto 45036 volte

“Sarebbe bello avere uno tra Belotti, Morata o Aubameyang. Vedremo su chi cadrà la scelta, anche se ci sono nomi che ancora non sono emersi in maniera roboante sui media. Evidentemente stiamo pensando di fare ancora qualcosa in quel ruolo”. Sono bastate queste frasi per mandare in estasi l’insaziabile tifoseria milanista. E’ innegabile che si tratta di un’estate anomala quella che sta vivendo il Milan, una situazione simile probabilmente non si è mai verificata in Italia, con una squadra che a metà luglio avesse già investito più di 200 milioni, con 10 acquisti già ufficiali e con il sogno di poter mettere le mani su un altro grande colpo in attacco.

Le scelte per rinforzare il reparto offensivo sono tante, a cominciare da Andrea Belotti, il giocatore più richiesto dalla tifoseria e probabilmente l’operazione più fattibile, se rapportata alle trattative Morata e Aubameyang. Il Milan spera di inserire due o tre contropartite tecniche nell’affare con il Torino per abbassare le pretese del presidente Cairo, a livello d’ingaggio Belotti andrebbe a guadagnare molto meno rispetto alle richieste esose di Aubameyang, mentre per Morata il Real chiede quasi novanta milioni. Sono tutte trattative molto complicate, però Fassone ci proverà grazie all’extra-budget messo a disposizione della proprietà cinese.

L’Ad milanista lo ha dichiarato pubblicamente, esaltando anche un aspetto fino ad ora sottovalutato: “Con Mirabelli stiamo cercando di mettere a disposizione di Montella giocatori importanti e che hanno sposato il progetto del Milan ed ogni giorno che passa, giocatori importantissimi a livello internazionale chiedono informazioni su questo nostro progetto”. L’arrivo di Bonucci e Biglia è stata la certificazione del progetto rossonero, oltre al rinnovo milionario di Donnarumma. Ora anche il più scettico inizia a crederci, il Milan sta tornando e si sta imponendo sul mercato con la forza di un ciclone. Ora anche i top player si informano, il fascino del club rossonero sta riprendendo vita dopo tre/quattro anni di difficoltà.