VERSIONE MOBILE
tmw
 Martedì 21 Ottobre 2014
CALCIOMERCATO MILAN
26 Ott 2014 20:45
Serie A TIM 2014-2015
  VS  
Milan   Fiorentina
[ Precedenti ]
VERONA-MILAN, IL MIGLIORE IN CAMPO
  
  
  
  
  
  
  
  
  
  
  
  
  
  

CALCIOMERCATO MILAN

Kakà, Matri, Yanga-Mbiwa: nasce il nuovo Milan

28.07.2012 14:20 di Antonio Vitiello  articolo letto 20050 volte
Fonte: tmw
© foto di Giuseppe Celeste/Image Sport

Anno zero. L'estate della svolta, del crollo del monte-ingaggi per tornare a investire sul mercato. Il Milan, fino a questo momento, è la big europea uscita maggiormente ridimensionata dalla campagna trasferimenti. Via il passato, con tutti o quasi i senatori che hanno salutato al termine dell'ultimo campionato. Via il presente, con tanti saluti a Thiago Silva e Ibrahimovic che hanno accettato la corte spietata a suon di milioni del Paris Saint-Germain.

Abbiati; Abate, Mexes, Acerbi, Antonini; Montolivo, Ambrosini, Montolivo; Boateng; Cassano, Pato. Questa la formazione che, almeno sulla carta, dovrebbe partire titolare nella prossima stagione. Un 4-2-3-1 che non brilla certo per talento, con la coppia di centrali difensivi che hanno poco nulla in comune col recente passato formato da Thiago Silva e Alessandro Nesta. Nell'anno del monte stipendi quasi dimezzato - da 160 milioni netti l'anno a poco più di 80 - l'amministratore delegato Adriano Galliani è stato chiaro: guai a pensare che al posto di questi due colossi possa arrivare un calciatore con le stesse pretese economiche. Con questo ragionamento si spiega la scelta di puntare tutto su Yanga-Mbiwa, campione di Francia col Montpellier nell'ultima stagione. Sabato sera il calciatore si contenderà contro l'Olympique Lione nella Red Bull Arena New York la Supercoppa di Francia. La settimana prossima, però, sarà tempo di trattative con Galliani pronto a volare in Francia per chiudere l'affare.

Nel tortuoso mercato milanista non tutte le trattative, però, sono portate avanti con lo stesso scopo. Se, infatti, per Yanga-Mbiwa il discorso progettualità è alla base dell'operazione, risulta chiaro come la trattativa per il difensore francese abbia pochissimi punti in comune con l'affare Ricardo Kakà. Un discorso più di cuore che di testa. Nell'estate delle contestazioni e della class action da parte di quei tifosi che dopo l'addio di Ibrahimovic e Thiago Silva hanno deciso di non rinnovare più l'abbonamento, Galliani sta provando in tutti i modi a riavvicinare i milanisti al Milan con Kakà che - in tal senso - rappresenta l'acquisto ideale. Il Kakà di oggi non è, però, quello che ha incantato nella memorabile gara di Manchester ed è chiaro che dal punto di vista tecnico il ritorno del brasiliano fa sorgere più di qualche perplessità, anche perché il trequartista del Real Madrid andrebbe a occupare uno dei pochi ruoli che in questo momento non ha bisogno di ulteriori innesti.

C'è, infine, il discorso prima punta, ruolo rimasto vacante dopo l'addio di Zlatan Ibrahimovic. Il club rossonero cercava un calciatore con quelle caratteristiche già prima della partenza dello svedese. Il nome in cima alla lista è quello di Alessandro Matri, esubero della Juventus. Un calciatore non proprio giovanissimo - 28 anni tra tre settimane - che conosce perfettamente l'ambiente rossonero essendo cresciuto proprio nelle giovanili del Milan prima di esplodere in altre piazze. Non proprio un bomber da 20 gol a stagione ma - quantomeno - un calciatore con caratteristiche diverse dai calciatori attualmente in rosa. Kakà, Matri e Yanga-Mbiwa. Il Milan riparte da loro nell'estate della rivoluzione.


Altre notizie - Calciomercato Milan
Altre notizie
 

ALTRO CHE HONDA ANOMALA, KEISUKE ORMAI È UNA SENTENZA. E IL MILAN ADESSO INIZIA A FAR PAURA

C’è chi esulta la mattina, e poi si dispera per tutto il resto del giorno, e chi invece accusa il colpo a inizio giornata ma poi gode senza freni per l’intera settimana. Ogni riferimento a quanto accaduto nella domenica bestiale di interisti e milanisti è...
Il timore di non riuscire a sfatare il tabù Verona, fatale nel corso dell’ultimo decennio, accompagna i rossoneri alla sfida del Bentegodi. Ai posteri però, questa volta, arriveranno altre impressioni, altre notizie. La formazione di Mandorlini, troppo...
Hellas Verona-Milan 1-3

ESCLUSIVA MN - CHIARUGI: "MENEZ È UN FUORICLASSE, SE REGGE COSÌ IL MILAN SORPRENDERÀ. PARAMETRI ZERO? BASTA CRITICARE GALLIANI"

La redazione di MilanNews.it ha contattato l’ex giocatore del Milan, Luciano Chiarugi, per un commento sui primi 100...

PAGELLE - IL MILAN SULLA CRESTA DELL'HONDA SBANCA VERONA. ALEX E ABBIATI DA APPLAUSI

Queste le pagelle di Verona-Milan 1-3: Abbiati 7: Diego Lopez può rientrare senza problemi con calma contro la...

PRIMAVERA, LA FOTO DI CROCIATA COME AUSPICIO PER UNA PRONTA GUARIGIONE

Bella foto quella che appare sul profilo ufficiale Twitter del settore giovanile rossonero, AC Milan Youth Sector,...

IL FATAL MILAN CORRE SULL'HONDA

Alzi la mano chi avrebbe detto sei mesi fa che a ottobre Honda sarebbe stato capocannoniere, non solo del Milan, ma di tutto...

SONDAGGIO MN - I LETTORI: "CONTRO IL VERONA 4-3-3 E BONAVENTURA MEZZ'ALA"

I lettori di MilanNews.it, intervenuti tramite sondaggio, hanno indicato il modulo migliore col quale affrontare la sfida col...

LA LETTERA DEL TIFOSO: "LAVORI IN CORSO, TENERSI LONTANI DA COMMENTI SBAGLIATI" DI DAVIDE

“Menez, genio discontinuo”, “Ultima chance a Verona per El Shaarawy”, “Torres, flop, non...
Ecco le prime pagine dei quotidiani sportivi di oggi 21 Ottobre 2014.
One di Dario Paolillo
CrozzoPizzo.it
   Editore: TC&C srl (web content publisher since 1994) Norme sulla privacy   

Utilizzo dei Cookie

CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.