Milan, gennaio cruciale tra campo e calciomercato

 di Antonio Vitiello Twitter:   articolo letto 12712 volte
© foto di Alberto Lingria/PhotoViews
Milan, gennaio cruciale tra campo e calciomercato

Tra campo e mercato, con un occhio rivolto alla classifica e l’altro alle operazioni in entrata e uscita. Cosi si dividerà il mese di gennaio del Milan, fresco vincitore della Supercoppa italiana contro la Juve a Doha. L’amministratore delegato Adriano Galliani è ancora in Brasile e tornerà in Italia domenica, pronto a vedere allo stadio il confronto tra i rossoneri e il Cagliari. Da lunedì si batteranno più piste sul mercato perché si potrebbe concretizzare lo scambio tra Storari e Gabiriel, operazione di contorno che non sposta grossi equilibri. Chi invece interessa parecchio al club milanista è Gerard Deulofeu, esterno spagnolo dell’Everton. Il Milan attende la risposta dopo che ha inoltrato la richiesta di un prestito con diritto di riscatto. Ruota molto intorno alla decisione dell’Everton, se dovesse arrivare un rifiuto i rossonero dovrebbero rituffarsi in un’altra trattativa. Al momento infatti non ci sono molti margini a livello economico, si ragione sempre in termini di prestiti.

Nel frattempo Montella pensa al campo e cerca di trovare l’undici migliore per battere il Cagliari, la cui difesa è la peggiore del campionato. Potrebbe essere la medicina giusta per sbloccare gli attaccanti rossoneri, a secco da troppo tempo. Niang dovrebbe prendere il posto nel tridente dopo un periodo difficile, lo stesso Bacca sarà nuovamente titolare. Il colombiano non segna da inizio ottobre e con il Cagliari hanno tutti fame di gol, proprio per iniziare il 2017 con il piede giusto. Suso è intoccabile, mentre a centrocampo si ragiona sul diffidato Locatelli, potrebbe esserci un ballottaggio con Bertolacci. Tanti impegni ufficiali da qui al termine del mese di gennaio, con Montella che non vuole lasciare nulla al caso e aspetta qualche rinforzo per essere più sereno nelle scelte nel corso del girone di ritorno.