ESCLUSIVA MN - Bonetti: "Milan, i soldi spesi contano relativamente. Montella ogni volta sembra sia all'ultima spiaggia, basta dare addosso"

 di Thomas Rolfi Twitter:   articolo letto 16903 volte
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews
ESCLUSIVA MN - Bonetti: "Milan, i soldi spesi contano relativamente. Montella ogni volta sembra sia all'ultima spiaggia, basta dare addosso"

La redazione di MilanNews.it ha contattato Dario Bonetti, ex giocatore del Milan, ma anche di Roma, Brescia, Sampdoria e Juventus. Con Bonetti abbiamo parlato del momento dei rossoneri e di Montella, del futuro del tecnico e di chi siano le responsabilità di questa situazione.

Cosa sta succedendo al Milan?
"Ogni partita sembra che si sia sempre all'ultima spiaggia, non si può andare avanti così. E' stato iniziato un progetto nuovo, con una squadra che non può vincere lo Scudetto. Date a Montella almeno una stagione, per vedere cosa riesce a fare con questa squadra nuova. E' un organico con dei buoni talenti, è proiettata nel futuro. Devono lavorare tutti con serenità e grande senso di appartenenza e a fine annata vedremo dove sarà arrivato il Milan".

Giusto quindi proseguire con Montella, secondo lei?
"Non si può dare sempre addosso all'allenatore ogni partita. Montella ha le stesse qualità dell'anno scorso, non è che è cambiato. Ne avete sempre parlato benissimo. Non è che può essere diventato un somaro tutto d'un tratto. Non si possono cambiare allenatori come caramelle, perchè si perde tempo nella continuità del progetto".

Un progetto che, però. ha impegnato oltre 200 milioni di euro di acquisti. Perchè i nuovi giocatori stanno rendendo meno del previsto?
"Alla fine, poi, bisogna andare in campo. I soldi spesi contano relativamente. Sono stati presi giocatori di talento, tanti stranieri. E' necessario che si ambientino ad un calcio e a una lingua diversa, ci sono diverse problematiche. La squadra deve diventare come un puzzle, con tutti i pezzi che si incastrano alla perfezione, ma per far questo ci vuole tempo"

A quale posizione in classifica può ambire questo Milan?
"Il Milan può aspirare al massimo a fare l'Europa League. Champions League? Nel calcio può succedere di tutto, ma non penso riesca. Se la società, invece, ritiene che sia l'obiettivo dichiarato allora lasciateli lavorare. Ci sono ancora 90 punti in palio, si può fare in tempo a fare tutto. Fare delle polemiche oggi è esagerato. Le critiche ci stanno, ma solo se costruittive".