ESCLUSIVA MN - Gentili: "Milan: è una stagione che non ti appartiene. Con Romagnoli vedrei bene Cahill"

 di Cristian Longo Twitter:   articolo letto 22490 volte
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport
ESCLUSIVA MN - Gentili: "Milan: è una stagione che non ti appartiene. Con Romagnoli vedrei bene Cahill"

La redazione di Milannews.it ha contattato il giornalista e radiocronista di Radio Rai Bruno Gentili. Con lui abbiamo parlato dei risultati altalenanti dei rossoneri, del futuro di Mihajlovic, della pesante assenza di Niang e della possibile coppia centrale difensiva del prossimo anno...

I risultati indicano un andamento altalenante: cosa sta succedendo a questa e a questa società? 

"Il Milan sta vivendo una stagione che non gli appartiene. I rossoneri vivono un disagio storico da tempo che crea instabilità. La verità ad oggi è che ci sono tre tecnici a libro paga e sono stati fatti, nel corso degli ultimi anni, investimenti a dir poco sbagliati. Pochi giocatori in questo momento sono da Milan; per il resto ci si trova davanti ad un organico da rifondare, per l'ennesima volta".

Cosa può ancora tenere Miha sulla panchina rossonera? 

"Soltanto i risultati. A Miha non si può rimproverare nulla. Ha trovato un organizzazione di gioco, ha compattato il gruppo e tutto questo nonostante la manifesta volontà di Berlusconi di mandarlo via a fine stagione".

Quanto manca Niang a questo Milan? 

"Pesa perché è un giocatore che ha cambio di passo ed è estramente veloce. Giocatori così rappresentano un arma in più per le squadre in cui giocano. Forse tatticamente il francesce sarà indisciplinato, ma fa un lavoro di raccordo tra i reparti molto importante per i rossoneri. L'unico vero sostituto è Luiz Adriano, che ha già dimostrato ad inizio anno di trovarsi bene con Bacca. I due attaccanti insieme sono ben compatibili ed inoltre il Milan ha bisogno di giocatori che alzino il tasso tecnico della formazione". 

Chi affiancheresti ad Alessio Romagnoli nella prossima stagione? 

"Rugani, ma diventerebbe una coppia troppo giovane. L'altro nome che faccio è Gary Cahill, in uscita dal Chelsea, che potrebbe essere un acquisto interessante per i rossoneri, per l'esperienza che ha e per il tipo di struttura fisica che possiede".