ESCLUSIVA MN - Ielpo: "Gabriel via? Scambio dettato dai problemi di Storari. Donnarumma farà la sua strada, Montella lavoro eccezionale"

 di Fabio Anelli Twitter:   articolo letto 32612 volte
© foto di Pietro Mazzara
ESCLUSIVA MN - Ielpo: "Gabriel via? Scambio dettato dai problemi di Storari. Donnarumma farà la sua strada, Montella lavoro eccezionale"

La redazione di MilanNews.it ha contattato l'ex portiere, tra le altre squadre, di Milan e Cagliari per approfondire lo scambio tra Storari e Gabriel, per analizzare i possibili effetti di questa trattativa sui protagonisti e su Gianluigi Donnarumma e infine per un parere sull'importanza della partita di Coppa Italia di domani, considerando anche il grande avvio di stagione dei rossoneri.

Cosa ne pensa dello scambio di portieri tra Storari e Gabriel? "E’ uno scambio dettato dai problemi di convinvenza a Cagliari di Storari che voleva cambiare aria. Non credo che ci possano essere sotto anche altre grandi motivazioni tecniche".

Donnarumma potrebbe trarre dei vantaggi dall'arrivo di Storari? "Non penso che ci possa essere una relazione tra l’arrivo di Storari al Milan e lo sviluppo del giovane portiere, certamente gli potrà dare qualche consiglio grazie allla sua grandissima esperienza ma Donnarumma farà la sua strada a prescindere da chiunque si trovi come compagno di reparto".

Guardando l'altro fronte della trattativa, quanto può servire questo prestito a Gabriel: "Il problema di Gabriel è giocare, fino ad ora non ha giocato tantissimo, può contare su un solo anno da titolare in Italia. Quindi il problema è che non so quanto possa giocare anche a Cagliari visto che le qualità di Rafael sono pressappoco allo stesso livello. Certo che se Gabriel non dovesse giocare neanche a Cagliari la sua situazione peggiorerebbe perchè un conto è non giocare al Milan o al Napoli, un altro è non giocare al Cagliari".

Quanto è importante la Coppa Italia per il Milan in questa stagione? "La partita di domani è importantissima. Chiaramente i trofei come la Coppa Italia acquistano valore soltanto con il raggiungimento della finale, vincere quindi solo la partita di domani non sarebbe sufficiente. Questa competizione è una delle strade per rimanere nel calcio che conta perché nonostante in campionato il Milan stia facendo meglio degli scorsi anni, a meno di risultati clamorosi non sarà abbastanza per salvare la stagione. Se invece, oltre alla Supercoppa, dovesse arrivare anche la Coppa Italia la stagione prenderebbe altre prospettive. Secondo me è importantissima perché è la prima della stagione in Coppa Italia, sono due/tre partite che possono portare alla finale e sono importantissime".

Il Milan sta facendo molto bene in questa prima metà di campionato, non teneva questo ritmo dalla stagione post-scudetto. Di chi sono i meriti? "I meriti sono del gruppo perché quest'anno la società è impegnata in altri problemi quindi direi che il merito va al 100% al gruppo. Di questo 100% gran parte è attribuibile a Montella che sta facendo un lavoro eccezionale".