Kakà: "Prima di andare al Milan il Real chiese di me. Istanbul? Impensabile, avevamo la miglior difesa del mondo"

 di Thomas Rolfi Twitter:   articolo letto 26477 volte
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews
Kakà: "Prima di andare al Milan il Real chiese di me. Istanbul? Impensabile, avevamo la miglior difesa del mondo"

Ricardo Kakà, indimenticato campione ex rossonero, ha parlato ai microfoni di Radio Cope, emittente di Madrid: "Quale Kakà scelgo tra quello del pallone d'oro al Milan, del Real oppure del Mondiale in Corea e Giappone? Scelgo... questo, di oggi! (ride). Mi piacerebbe avere l’esperienza di adesso ma il fisico che avevo durante gli anni in rossonero". 

Un aneddoto di mercato: "Dopo il Mondiale in Corea e Giappone giocai una partita al Bernabeu per festeggiare il centenario del Real: io vestivo la maglia della selezione mondiale. Ricordo solo che il Real chiese semplici informazioni su di me. Niente di ufficiale. Dopo sei mesi sono andato al Milan". 

Sulla finale di Istanbul: "Io lì ho imparato che vincere e perdere nel calcio è un fattore molto lontano dal nostro controllo. Avevamo la miglior difesa del mondo: Cafu, Stam, Nesta, Maldini con Dida in porta. Non potevamo prenderne tre in sei minuti. Una cosa impensabile, fu incredibile. In Champions è davvero tutto possibile".