Lodetti: “Milan, una partita così decisiva non era assolutamente da perdere. Non ho capito la scelta di tenere fuori Romagnoli”

 di Enrico Ferrazzi Twitter:   articolo letto 19225 volte
© foto di Balti Touati/PhotoViews
Lodetti: “Milan, una partita così decisiva non era assolutamente da perdere. Non ho capito la scelta di tenere fuori Romagnoli”

Giovanni Lodetti, ex giocatore rossonero, ha commentato così la prestazione di ieri del Milan contro il Sassuolo ai microfoni di Milano&Lombardia, inserto della Gazzetta dello Sport: “Mi sembra la fotocopia della partita di Firenze, alla prima giornata di campionato: primi venti minuti quasi a senso unico, col Milan vicino più volte al vantaggio, poi il blackout. Resta il fatto che una partita così decisiva non era assolutamente da perdere. Il Sassuolo ci ha aggredito sul piano della velocità, come fa in ogni occasione. Magari possiamo criticare gli attaccanti, ma credo siano mancati soprattutto i centrocampisti, visto che di palle giocabili non ne sono arrivate granché. Non ho capito la scelta di tenere fuori Romagnoli che è l’unico difensore con la capacità di lanciare l’azione da dietro con i suoi lanci. Balotelli? Non è in condizione ideale, ha fatto quello che hanno fatto gli altri, cioè poco”.