TMW RADIO - Carbone: "Donnarumma: era fatta all'Inter ma ha voluto il Milan"

 di Enrico Ferrazzi Twitter:   articolo letto 20708 volte
© foto di LINGRIA/PHOTOVIEWS
TMW RADIO - Carbone: "Donnarumma: era fatta all'Inter ma ha voluto il Milan"

Angelo Carbone, doppio ex centrocampista di Fiorentina e Milan, ha parlato in vista della partita di domenica sera ai microfoni di "Garrisca al Vento!", programma a cura della redazione di FirenzeViola.it:

Tu eri in campo in quella Juventus-Fiorentina, dove Del Piero segnò quello che forse è stato il gol più bello della sua carriera...
"Del Piero oggi racconta di aver fatto uno dei gol più belli della storia del calcio, su quel lancio lungo di Orlando, ma a 18 minuti dalla fine vincevamo ancora 2-0. I bianconeri erano criticati e da quella partita lì arrivarono a vincere lo Scudetto, poi la Coppa dei Campioni e il Mondiale. Da quella partita ripresero una grande fiducia".

Come valuti il lavoro svolto da Montella?
​"La base che gli ha preparato Mihajlovic lo scorso anno gli ha portato dei vantaggi. Le voci di cessione o non cessione destabilizzano l'ambiente e i giocatori. Lui è stato bravissimo a chiudere intorno a sé la squadra, e a far pensare a loro solo di giocare. Il Milan quest'anno è divertente da vedere: gioca bene. Stanno giocando un buonissimo calcio grazie ai concetti giusti di Montella. I risultati sono buoni".

Montella ha lavorato molto sui giovani, basti vedere le presenze di Donnarumma e Locatelli...
"Ormai le aspettative di tutti nei confronti di Donnarumma sono talmente alte che si cerca solo l'errore. Fa più scalpore l'errore piuttosto che le grandi parate che fa. Anche chi dà i giudizi deve avere più obiettività e capire che è un ragazzo non ancora maggiorenne in un ruolo molto delicati. Avere quella tranquillità caratteriale a quell'età è incredibile. Ti racconto un aneddoto: lui stava per andare all'Inter, era quasi fatta. I nerazzurri erano nettamente in vantaggio ma lui decise di andare al Milan perché amava questa squadra. Vive con passione la maglia rossonera".

Passiamo alla Fiorentina: come lo vedi il futuro di questa squadra in Europa League e in campionato?
"Mi auguro che anche l'Atalanta riesca ad arrivare in Europa, ma non possono arrivarci tutte. Meriterebbero un premio. Credo che la Fiorentina in Europa possa andare avanti, e la vittoria di ieri è un vantaggio per il ritorno. Mi sembra molto più europea di prima, anche per cultura".