VERSIONE MOBILE
TMW  
 Domenica 29 Maggio 2016
L'EDITORIALE
BERLUSCONI APRE ALLA CESSIONE MA VORREBBE RESTARE ALLA GUIDA, SIETE D'ACCORDO?
  
  

L'EDITORIALE

Milan, c'è il piano per blindare a lungo Donnarumma. Adeus Brasil, i rossoneri ora pescano in Argentina. Sabatini come il primo Braida? Primavera: chi si lamenta, dopo Viareggio, ha capito perché non gioca?

A MilanNews.it dal 2009. Corrispondente e radiocronista per Radio Sportiva. Collaboratore di Tuttosport. Inviato al seguito della squadra. Opinionista a Milan Channel e Sportitalia.
28.03.2016 00:00 di Pietro Mazzara Twitter:   articolo letto 35378 volte
© foto di Pietro Mazzara
Milan, c'è il piano per blindare a lungo Donnarumma. Adeus Brasil, i rossoneri ora pescano in Argentina. Sabatini come il primo Braida? Primavera: chi si lamenta, dopo Viareggio, ha capito perché non gioca?

Il Milan ha in programma di blindare Gianluigi Donnarumma. L’exploit del portiere 17enne ha colpito tutto il mondo del calcio, con parate da campione, prestazioni quasi da veterano e una sicurezza difficile da trovare in un suo pari età che, di norma, dovrebbe bazzicare tra gli Allievi Nazionali e qualche apparizione in Primavera. Ma Gigio è un caso a parte, è il diamante che si è sgrezzato ad una velocità disarmante e che ha ancora davanti a sé ampi margini di miglioramento. Non è un caso che anche Luigi Di Biagio lo ha scelto al posto di Cragno come titolare della nazionale Under 21, mettendo da parte la gratitudine e scegliendo per colui che, appena Buffon appenderà i guantoni al chiodo, ne prenderà il posto anche in azzurro. Galliani e Raiola sono da tempo in contatto e la strategia per l’adeguamento del contratto di Donnarumma è chiara: nelle prossime settimane ci dovrebbe essere l’incontro decisivo per mettere nero su bianco gli ultimi dettagli con Gigio che dovrebbe andare a percepire 1 milione di euro netti più bonus con la promessa di un ulteriore adeguamento e prolungamento il prossimo anno, quando compirà 18 anni. In più, tra l’ad rossonero e l’agente del portiere, potrebbe essere riaperto il discorso relativo ad Antonio Donnarumma, oggi terzo al Genoa. Il sogno di papà Alfonso è quello di vedere i suoi due figlioli sotto la medesima bandiera e chissà che in estate, con la girandola di portieri che si sarà a Milanello e dintorni, non si possa concretizzare questo ritorno alla base.

Intanto, da qualche mese, il Milan sembra aver abbandonato uno dei suoi punti cardine per il mercato estero, ovvero il Brasile. I rossoneri, dopo anni di innamoramento per i talenti verde oro, hanno spostato le loro attenzioni su un campionato che, negli anni passati, era stato oggettivamente tenuto pochissimo in considerazione come quello argentino. Un cambio di rotta dovuto anche ai buoni uffici dell’osservatore Salvatore Monaco e del capo struttura Rocco Maiorino, i quali hanno messo nel mirino vari giocatori che militano nella Primera Division. I contatti con il River per Vangioni e Mammana ne sono l’esempio tangibile e l’interessamento per il talento Lo Celso ne è un’ulteriore conferma. Vedremo se dopo gli anni di BrasilMilan, inizierà una nuova epoca sudamericana.

Ha fatto molto discutere la notizia secondo la quale Walter Sabatini, altro esperto di calcio sudamericano, potrebbe essere il rinforzo dirigenziale della prossima estate per il ruolo di direttore sportivo. Se il Milan dovesse fare una scelta simile, saremmo davanti ad un ritorno alle origini, ovvero ai tempi in cui Galliani era affiancato da Ariedo Braida il quale poteva vantare pieni poteri sulla scelta dei giocatori, con l’ad dell’area sportiva che interveniva solo quando c’era da andare a concludere la contrattazione. Sabatini sarebbe tentato da questa eventuale opportunità e il fatto che si liberi a giugno dalla Roma potrebbe essere un segnale importante, anche se il Bologna lo ha messo in cima alla lista dei desideri per l’eventuale dopo Corvino.

Nelle ore pre pasquali mi sono imbattuto in una lettera indirizzata al settimanale di calcio giovanile “Sprint e Sport” i cui contenuti mi hanno fatto venire la pelle d’oca. In sostanza, il genitore in questione, accusa senza mezzi termini la società Milan di adoperare delle scelte che vanno a favorire alcuni ragazzi a discapito di altri, soprattutto per quel che riguarda la formazione Primavera. Per chi conosce le dinamiche ed ha letto quella lettera, i riferimenti a Brocchi, De Vecchi, Monguzzi e anche Mastalli (indicato come il giocatore costretto a tornare in Primavera per trovare spazio) appaiono evidenti e chiari. Lamentarsi pubblicamente, forse anche sotto pseudonimo, perché il proprio figlio non gioca vuol dire giustificarne i limiti, vuol dire cercare negli errori degli altri i motivi per covare rancore. Forse, però, sarebbe più onesto e corretto fare un’autocritica e pensare sul come mai certi giocatori non hanno trovato spazio nell’arco della stagione e sulle chance che sono state fallite al torneo di Viareggio. Così, probabilmente, si potrebbe crescere ulteriormente. Ma sembra questo esercizio appare assai complesso.


Altre notizie - L'editoriale
Altre notizie
 

BERLUSCONI: PROMESSA O MINACCIA?

Berlusconi: promessa o minaccia? Oggi la tifoseria rossonera è spaccata in due. Da una parte c’è di crede, dall’altra chi non crede più a nulla. Per i primi è verosimile la chiusura della trattativa con i cinesi e perfino l’arrivo di Ibrahimovic; per i secondi, orm...
Per poter vedere questo video hai bisogno di Flash, se devi installarlo segui il link: Installa Flash.
Casa Milan, mostra Milano & The Champions: scopri la storia della Champions LeagueRicordiamo che fino a Dicembre 2016, Museo Mondo Milan ospiterà la mostra temporanea Milano & The Champions. L'esposizione è stata realizzata dal Milan, in occasione della Finale che si disputerà questa sera a San Siro, con l'obiettivo di...
Real Madrid-Atletico Madrid

MN - CORDATA CINESE, ROBIN LI NON È NEL CONSORZIO INTERESSATO AL MILAN

MN - Cordata cinese, Robin Li non è nel consorzio interessato al MilanIl magnate cinese Robin Li non fa parte della cordata cinese interessata al Milan. Il miliardario asiatico, infatti, non...

BACCA, FUTURO AL MILAN ANCORA INCERTO

Bacca, futuro al Milan ancora incertoIl futuro di Carlos Bacca, bomber rossonero della stagione, è ancora tutto da valutare. Lo riporta stamane La Gazzetta...

PAGELLE - IL MILAN GIOCA, LA JUVE VINCE: PERDERE COSÌ FA MALISSIMO

Pagelle - Il Milan gioca, la Juve vince: perdere così fa malissimoQueste le pagelle di Milan-Juventus, finale di Coppa Italia Donnarumma 7: ennesima prova da campione. Para tutto quello...

PRIMAVERA, CASIRAGHI SU INSTAGRAM: "FINISCE LA MIA AVVENTURA AL MILAN: I MIEI COMPAGNI SONO STATI UNA FAMIGLIA PER ME"

Primavera, Casiraghi su Instagram: "Finisce la mia avventura al Milan: i miei compagni sono stati una famiglia per me"Andrea Casiraghi ha postato su Instagram questo commento sulla propria stagione con un occhio già alla prossima:...

BEFFA FINALE CHE DECRETA IL FALLIMENTO STAGIONALE

Beffa finale che decreta il fallimento stagionaleIl lungo viaggio di ritorno da Roma ha parzialmente mitigato ma non annullato la grande amarezza: sono passate tante ore e...

SONDAGGIO MN - BERLUSCONI APRE ALLA CESSIONE MA VORREBBE RESTARE ALLA GUIDA, SIETE D'ACCORDO?

SONDAGGIO MN - Berlusconi apre alla cessione ma vorrebbe restare alla guida, siete d'accordo?Silvio Berlusconi ha aperto alla cessione del Milan, ponendo però dei paletti ed ambendo nel rimanere alla guida per...

LA LETTERA DEL TIFOSO: "UN RINNOVO FONDAMENTALE" DI CATERINA

LA LETTERA DEL TIFOSO: "Un rinnovo fondamentale" di CaterinaVolevo parlarvi di una decisione presa martedì 24 Maggio, ovvero il rinnovo di Luca Antonelli . Sì un rinnovo...
Ecco le prime pagine dei quotidiani sportivi di oggi 29 Maggio 2016.
   Editore: TC&C srl (web content publisher since 1994) Norme sulla privacy | Cookie policy   
Utilizzo dei Cookie
Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy.

CHIUDI