Dossena: "Paolo Maldini nome straordinario per ripartire"

 di Matteo Calcagni Twitter:   articolo letto 13157 volte
Fonte: Tuttomercatoweb.com
© foto di Stefano Porta/PhotoViews
Dossena: "Paolo Maldini nome straordinario per ripartire"

L'ex azzurro Giuseppe Dossena, intervistato ai nostri microfoni, parla così della clamorosa sconfitta contro la Svezia, che estromette l'Italia dal Mondiale di Russia. Queste le cause secondo Dossena: "Partendo dalla partita, possiamo spaziare indietro fino alla scrivania, dove i problemi sono tanti. Poca qualità nella squadra, mancanza di personalità, diverse scelte sbagliate e filosofia di chi siede in panchina errata, anche se criticare dopo è spesso troppo facile. E' dall'alto che devono partire gli input, c'è tempo per ripartire, serve buon senso, anche da chi dovrà venire eventualmente. Sul campo abbiamo perso, ora serve una programmazione seria".

Da dove serve ripartire?
"Il settore giovanile, come ho sentito dire, non c'entra niente, prima di pensare agli allenatori serve pensare ai dirigenti. Serve sedersi un tavolo, guardarsi intorno, senza copiare nessuno e capire dove serve andare. Inutile scegliere l'allenatore se il presidente federale è destinato a cambiare a breve".

Da chi ripartire? Ha in mente qualche nome?
"Tantissimi, qualcuno ha più predisposizione di altri ma le valutazioni non spettano a me. Paolo Maldini? Nome straordinario, l'associazione allenatori e calciatori devono però finirla, serve una candidatura comune e riconosciuta da entrambi, ora qualcuno dall'altro, che sia il CONI, o un politico, deve chiamare tutti al tavolo e dare le linee guida. L'allenatore verrà dopo".

ASCOLTA TMWRADIO.com - La radio di chi ama il c