Fassone a Premium: “Abbiamo fatto di tutto per cercare di convincere Gigio a rinnovare. Poco tempo? Mi sembra solo una scusa”

 di Enrico Ferrazzi Twitter:   articolo letto 51290 volte
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews
Fassone a Premium: “Abbiamo fatto di tutto per cercare di convincere Gigio a rinnovare. Poco tempo? Mi sembra solo una scusa”

Marco Fassone, ad milanista, ha parlato così ai microfoni di Premium Sport per rispondere a Mino Raiola sul caso Donnarumma:

Sulle parole di Raiola: “Ha dato la sua versione. Non penso che noi abbiamo perso il giocatore. Abbiamo fatto di tutto per cercare di convincere il giocatore a rinnovare, ma non ce l’abbiamo fatto e Gigio e il suo agente hanno scelto un’altra strada. Fin da subito avevamo detto che il suo rinnovo era una priorità e abbiamo iniziato fin da subito i contatti con loro. Due mesi sono un periodo importante. Se un giocatore non rimane, un club deve avere il tempo per trovare un sostituto. La scusa del tempo ridotto mi sembra solo una scusa”.

Sulle minacce: “Ho appreso ieri che il giocatore è stato minacciato. Noi ci dissociamo da tutto ciò. Noi siamo andati in pressing sul giocatore perché volevamo restasse con noi. Lo striscione fuori dalla sede è stato messo perché i tifosi erano d’accordo con la linea scelta dalla società”.