Fassone sul caso Donnarumma: “Dall’altra parte non c’è stata disponibilità ad ascoltare la nostra proposta. Se tornassi indietro…”

 di Enrico Ferrazzi Twitter:   articolo letto 68369 volte
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews
Fassone sul caso Donnarumma: “Dall’altra parte non c’è stata disponibilità ad ascoltare la nostra proposta. Se tornassi indietro…”

Intervistato dalla Gazzetta dello Sport, Marco Fassone, ad rossonero, ha spiegato che, tornando indietro, si comporterebbe allo stesso modo davanti alla questione del rinnovo di Donnarumma: “Rifarei tutto nello stesso modo perché credo che la trasparenza e il parlare chiaro siano doti importanti. Occorre etica anche nel lavoro. Dall’altra parte non c’è stata disponibilità ad ascoltare la nostra proposta. E comunque, ferma restando la legittimità di quanto ha deciso di fare Raiola, anche negli affari esiste un’etica, soprattutto nei confronti di un club che, con molto coraggio, ha fatto diventare grande un giocatore. Che cosa sarebbe stato etico? Un rinnovo con una clausola rescissoria che andasse bene a tutti. Invece mettere all’angolo l’altro negoziatore, soprattutto quando questo negoziatore è in una posizione di debolezza contrattuale, per quanto legittimo è qualcosa di brutto. Questo mi amareggia ancora molto”.