Mirabelli: "Scouting? Abbiamo il dovere di conoscere i giocatori, non per sentito dire come accade in tante società"

 di Enrico Ferrazzi Twitter:   articolo letto 58166 volte
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews
Mirabelli: "Scouting? Abbiamo il dovere di conoscere i giocatori, non per sentito dire come accade in tante società"

Il ds milanista Massimiliano Mirabelli ha rilasciato una lunga intervista a Premium Sport e in merito all'attività di scouting ha spiegato: "Avevamo necessità di dare subito un'impronta, di prendere un blocco di giocatori per aprire un buon ciclo ma il Milan, come qualsiasi squadra ha il dovere di credere nello scouting perché poi dobbiamo trattare giocatori per milioni di euro: abbiamo il dovere di conoscere i giocatori, non per sentito dire come accade in tante società. In questo progetto scouting saremo in tanti a lavorare, dalla prima squadra al settore giovanile: è un metodo 'nostro'. Contiamo di arrivare prima su determinati giocatori per poterli acquistare a prezzi vantaggiosi".