Le pagelle: Calabria non fa rimpiangere Conti, si sblocca Andrè Silva. Come crossa Calhanoglu!

 di Thomas Rolfi Twitter:   articolo letto 56553 volte
© foto di DANIELE MASCOLO/PHOTOVIEWS
Le pagelle: Calabria non fa rimpiangere Conti, si sblocca Andrè Silva. Come crossa Calhanoglu!

Queste le pagelle di Milan-Betis Siviglia 1-2

Storari sv: (dal 46' A. Donnarumma 6: incolpevole sull'arcobaleno disegnato da Fabian Ruiz che regala l'1-0 finale al Betis. Para bene la punizione di Joaquin deviata in barriera con il gomito da Calhanoglu su cui, dopo aver rivisto con il VAR, Doveri ha deciso di fischiare il rigore).

Calabria 6,5: Si fa rubare un pallone sanguinoso da Nahuel a inizio gara che potrebbe costare carissimo. Quando sale in avanti si rende però pericoloso, soprattutto nel primo tempo, con i suoi cross tagliati o impegnando direttamente il portiere avversario (dal 92' Simic sv).

Bonucci 6: E' già il leader indiscusso di questa squadra. Fascia di capitano e una parola per caricare tutti i compagni a inizio gara. Durante il primo tempo si fa ammonire lasciandosi scappare l'attaccante avversario. E' il regista della squadra, dai suoi piedi parte sempre l'azione

Zapata 6: Il Milan è padrone del campo per tutta la gara e lui non deve quasi mai intervenire per metterci una pezza (dal 64' Gustavo Gomez 6: Si procura il rigore dell'1-1 venendo affossato su un calcio d'angolo. Sempre sugli sviluppi di un tiro dalla bandierina impegna centralmente il portiere Dani Gimenez).

Antonelli 5,5: Dalle sue parti non nascono pericoli nè offensivamente nè difensivamente. A causa di un suo tocco viene annullato il gol ad Andrè Silva e si fa ammonire per un ingenuo fallo di reazione (dal 46' Abate 6: spinge tanto sulla fascia destra, poi causa la punizione (dubbia) che porta al rigore della vittoria degli andalusi).

Locatelli 6,5: Cresce con il passare dei minuti. Oltre alla solita grande capacità in fase di intedizione ci mette anche qualità con un lancio di 50 metri a pescare Bonucci in area. (dal 64' Josè Mauri 5,5: la sua presenza si nota pochissimo in campo, in un senso e nell'altro).

Montolivo 6: In certe occasioni rallenta la manovra con qualche tocco in più, ma il lancio a inizio partita che proietta Andrè Silva a tu per tu con Dani Gimenez è pregevole. (dall'81' Cutrone sv)

Suso 6: Parte un po' con il freno a mano tirato, si vede che non è ancora al top della condizione. Dai suoi piedi, però, passano tutte le azioni del Milan e alcune giocate sono dei veri e propri pezzi di bravura (dal 64' Kessie 5,5: si fa vedere per un fallo qualche metro fuori dall'area che Doveri decide di punire con il giallo).

Calhanoglu 6: Nel primo tempo parte come mezzala, poi però tende a finire spesso dietro le punte. Nel secondo tempo è pericoloso in più di un'occasione su palla da ferma grazie al proprio piedino fatato.

Borini 6: E' il Lapadula della stagione 2017/2018, anche se interpreta un ruolo diverso. Soprattutto nel primo tempo è tra i più vivaci tra le fila rossonera. Nella ripresa si spegne un po'.

Andrè Silva 6: Si divora subito un'occasione solo contro il portiere del Betis calciando malamente con il sinistro. Poi segna, nel giorno del compleanno di Inzaghi, alla Inzaghi, ma il VAR lo annulla. Nella ripresa si sblocca in questo precampionato segnando dal dischetto e dimostrandosi un pericolo costante su tutte le palle che spiovono nell'area di rigore avversaria.