Pagelle - Bacca apre, Boateng chiude. Romagnoli praticamente perfetto. Monto, gara di sostanza

 di Pietro Mazzara Twitter:   articolo letto 60976 volte
© foto di DANIELE MASCOLO/PHOTOVIEWS
Pagelle - Bacca apre, Boateng chiude. Romagnoli praticamente perfetto. Monto, gara di sostanza

Queste le pagelle di Milan-Fiorentina:

Donnarumma 6,5: sempre molto attento nelle uscite, viene impegnato poco a livello di parate, ma gioca molto bene con i piedi tutti i palloni che i compagni gli affidano, sia che ci sia da rinviare con il destro che con il sinistro.

Abate 6: contiene molto bene Marcos Alonso, in fase offensiva invece pecca in fase di rifinitura.

Alex 6,5: contiene bene Kalinic nel corpo a corpo, Ilicic non lo salta mai e anche quando entra Babacar sa come tenerlo a bada e mura Rossi nel finale.

Romagnoli 7: partita perfetta di Romagnoli, inaugurata da una chiusura miracolosa su Bernardeschi e poi non sbaglia praticamente niente.

Antonelli 7: l’asse con Bonaventura funziona, cercando sempre di infilarsi nello spazio, anche sfruttando la poca propensione difensiva di Bernardeschi.

Honda 6: ordinato, spesso al centro delle azioni potenzialmente più pericolose soprattutto nel primo tempo.

Montolivo 6,5: gioca da incontrista puro e li in mezzo, nel duello con Borja Valerio e Suarez, ha spesso e volentieri la meglio. Dopo essere uscito dal campo tra i fischi di San Siro con il Bologna, si prende una bella rivincita nella partita che lui sente di più con un’ottima prestazione. (dal 70’ Kucka 6: fa legna e mette in porta Boateng con un cambio di campo di 50 metri).

Bertolacci 6: molta sostanza anche per lui che, in coppia con Montolivo, vince il duello sulla coppia Borja-Suarez.

Bonaventura 6,5: i soliti numeri mai banali e una grandissima fase di copertura, con un paio di recuperi di un certo livello. È sempre l’uomo più temuto quando c’è da impostare l’azione.  

Niang 6: quando può puntare Astori, lo mette in seria difficoltà. Pecca di leziosità in più circostanze. (dal 79’ Boateng 6,5: mette in ghiaccio la partita con un grande gol. Non segnava a San Siro dal 28 agosto 2013, in Milan-Psv Eindhoven 3-0).

Bacca 7: il gol dell’1-0 è una magia tutta frutto del suo repertorio. Tomovic va in difficoltà e lui capisce che può colpire per indirizzare la partita sui binari rossoneri. È una mina vagante tra i tre difensori viola e non concede mai un giro palla tranquillo alla retroguardia toscana. (dall’86’ Balotelli sv: bentornato)