Pagelle - Mati, gol-gioiello. Lapa, assist e lotta. Deulofeu-Ocampos polmoni e qualità

 di Pietro Mazzara Twitter:   articolo letto 52553 volte
© foto di DANIELE MASCOLO/PHOTOVIEWS
Pagelle - Mati, gol-gioiello. Lapa, assist e lotta. Deulofeu-Ocampos polmoni e qualità

Queste le pagelle di Milan-Genoa:

Donnarumma 6: si prende i giusti osanna del popolo milanista in una partita nella quale è praticamente inoperoso.

De Sciglio 6,5: fase difensiva praticamente impeccabile, con Laxalt che non gli va mai via. Nel secondo tempo cresce in fase propositiva e sfiora il suo primo gol da professionista.

Zapata 6: il piede non è certamente educato e i lanci del primo tempo lo testimoniano. Simeone prova a fare a sportellate, ma il colombiano tiene duro e non lo fa mai passare.

Paletta 6: la fase offensiva del Genoa è anestetizzata, con Taarabt che è ancorato sulla sua zolla di campo. Quando Simeone gravita nella sua zona, lo respinge senza troppi affanni. Pinilla non si vede mai.

Vangioni 6: “El talisman”. Con lui in campo, il Milan continua a non perdere e anche la sua prova è pienamente sufficiente.

Kucka 6: trattoreggia meno del solito. Spesso i suoi inserimenti non vengono premiati oppure sbaglia i tempi del taglio. Nel secondo tempo riesce a far salire i giri del motore e a rimettersi in carreggiata.

Bertolacci sv: infortunio lampo per Andrea costretto ad uscire dopo appena 3 minuti di gioco. (dal 3’ Locatelli 6,5: entra a freddo al posto di Bertolacci e mette in mostra pezzi del suo repertorio che sembrano sopiti. Bene anche nella solita fase d’interdizione. Dopo il periodo di appannamento, sembra essere finalmente recupero).

Mati Fernandez 7: vince la concorrenza settimanale di Pasalic e premia la scelta di Montella con una partita di sostanza, condita da un gol bellissimo, il primo in maglia milanista. (dal 74’ Pasalic 6: ultimo quarto d’ora di lotta e governo).

Ocampos 6,5: prestazione completa dell’argentino, che come Deulofeu, si applica molto nella fase di non possesso. Quando scende sulla sua fascia dà sempre la sensazione di poter creare pericoli.

Lapadula 6,5: sponda, lotta, offre spesso un punto di riferimento ai compagni, anche con palloni lunghi. Si inventa un assist meraviglioso che apre la strada a Mati Fernandez in occasione del gol. (dall’86’ Antonelli sv).

Deulofeu 6,5: punta il diretto avversario con l’atteggiamento del più forte e, spesso, ne esce vincitore. Ha il motorino nelle gambe e sfiora il gol in un paio di occasioni. Sempre più importante per questa squadra.