Turbo Urby mette ko lo Schalke. Acerbi in ripresa mentre El Shaa incanta ma è un Milan che inizia a carburare

 di Pietro Mazzara  articolo letto 39157 volte
© foto di www.imagephotoagency.it
Turbo Urby mette ko lo Schalke. Acerbi in ripresa mentre El Shaa incanta ma è un Milan che inizia a carburare

Amelia 6: sempre attento tra i pali, puntuale nelle uscite. Parla tanto con i centrali e tiene sempre alta la concentrazione della difesa. Risponde presente quando viene chiamato in causa.

De Sciglio 6,5: continua la sua opera di crescita costante e di qualità. Punta l’uomo e la fascia con grande disinvoltura e dal suo piede destro escono cross puntuali e precisi. (Taiwo 5: sull’out mancino, quando entra lui, arrivano i pericoli maggiori)

Bonera 6: tiene bene le offensive dello Schalke e prende per mano Acerbi nel momento di maggior pressione dei tedeschi (Yepes 6: come Bonera, si erige e leader del reparto arretrato e non sbaglia quasi niente).

Acerbi 6: un altro giocatore rispetto al TIM di sabato. Certo deve ancora smaltire qualche chilo di troppo ma ha personalità e inizia a leggere in anticipo le azioni degli avversari. Non si lascia andare in ghirigori. In crescita.

Mesbah 5,5: proposto come titolare, soffre la dinamicità di Uribe sul suo out. Continua a non convincere a pieno (Antonini 6: prima entra a sinistra e un fallo inesistente fischiatogli contro lo innervosisce. Rischia il doppio giallo con un fallo al limite della sanzione. A destra tiene bene la posizione).

Flamini 6: inizia il match dal primo minuto e aiuta molto De Sciglio in fase di copertura. Chiude bene gli spazi quando i tedeschi avanzano con maggior veemenza. (Traoré 5: male. Fa fatica a trovare il ritmo e la posizione in campo. Allegri poi lo sposta a fare l'interno mettendo Cristante davanti alla difesa).

Ambrosini 6: lui la parola amichevole non sa cosa sia. Gioca con la solita grinta davanti alla difesa. Soffre all’inizio il pressing degli avversari ma poi si stabilizza e detta le sue regole. (Cristante 6: anche lui da seguito alla buona prestazione di Bari dimostrando disinvoltura sia davanti alla difesa che come mezz’ala)

Emanuelson 6,5: nel centrocampo a tre, come laterale mancino, si trova alla grande. Ha qualità e corsa oltre a tempi d’inserimento importanti. Il suo break a rimorchio è letale per lo Schalke nell’azione che lo porta a siglare il gol della partita su assist di Robinho.

Boateng 6: forse ancora spaesato dal non avere Ibrahimovic la davanti, il Boa cerca comunque le sue giocate sfiorando il gol su assist di El Shaarawy. Su una ripartenza mette Binho in condizione di sparare verso la porta tedesca. Esce nella ripresa ma inizia a dare segnali importanti anche lui (Valoti 6: il ragazzo ha tecnica e personalità. Allegri gli consegna la sedia di regista avanzato e con Ganz duetta alla grande).

Robinho 6,5: il gol gli manca. Lo sfiora in un paio di occasioni ma è sempre lucido e crea tanti spazi nei quali ci si dovrebbero tuffare i compagni. E’ di estrema concretezza quando premia la corsa di Emanuelson con un pallone preciso che poi l’olandese mette in rete.

El Shaarawy 6,5: parte forte, sfiora il vantaggio e illumina con giocate di una certa importanza la Veltins-Arena. Sempre pericoloso quando riparte, cerca sempre di saltare l’uomo. E’ tra i più in forma e su di lui il Milan deve puntare per la prossima stagione. (Ganz 5,5: tanto movimento per Simoneandrea che tiene i difensori dello Schalke sul chi va la. Fa una gran cosa quando di sponda, consente a  Valoti di sparare verso la porta tedesca ma sulla respinta del portiere non trova il giusto impatto per metterla dentro. Un errore non da lui ma dimostra di essere un falco d’area).