Ambrosini su Locatelli: "Se dovesse sedersi in panchina per due gare, non morirebbe nessuno"

 di Antonio Vitiello Twitter:   articolo letto 29554 volte
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews
Ambrosini su Locatelli: "Se dovesse sedersi in panchina per due gare, non morirebbe nessuno"

Fra i meriti di Montella, c'è quello di aver puntato sui giovani, tra cui Manuel Locatelli. Ne ha parlato l'ex rossonero Massimo Ambrosini a TuttoSport: “Locatelli ha avuto la fortuna di giocare alla grande le sue prime due partite, così si è conquistato il posto, ma poi ha dovuto accelerare il suo processo di crescita e questo non è stato positivo. Non è facile ritrovarsi a 18 anni titolare nel Milan ed è illogico chiedergli di prendere le redini del gioco con prestazioni continue di alto livello. E' giusto che migliori, ma se dovesse sedersi in panchina per due gare, non morirebbe nessuno. Anzi, potrebbe servirgli per scaricare la tensione. In fondo ci siamo passati tutti da qualche panchina”.