De Laurentiis,no tetto a extracomunitari

Lotito controlla 14-15 club minori ma la A la fanno le prime 6
 di Fabio Anelli Twitter:   articolo letto 13754 volte
Fonte: ANSA
foto ANSA
foto ANSA

(ANSA) - NAPOLI, 15 FEB - Non solo calcio giocato ma anche molta politica di Lega nella conversazione registrata a Madrid tra Walter Veltroni e il patron del Napoli Aurelio de Laurentiis al quale viene chiesto se gli dispiaccia il fatto di avere un solo italiano tra i titolari del suo Napoli. "Non mi dispiace affatto - risponde - perche' io sarei per mettere gli italiani in serie B e in serie C, dove farei crescere i nuovi eroi, con un tetto di 25 anni massimo. E lascerei la serie A, che è un'industria, libera come accade in Belgio e in Portogallo di fare qualunque tipo di acquisto di extracomunitari. Piuttosto, mi sembra incredibile che Tavecchio o il nuovo presidente della Figc possano ammettere l'iscrizione di squadre che hanno i bilanci dissestati. Agnelli ed io eravamo assolutamente favorevoli alle seconde squadre - ricorda poi de Laurentiis - ma siamo stati 'segati' da Lotito che controlla quei 14/15 club minori. Eppure sono le prime sei squadre che fanno vendere il prodotto a Mediaset, Sky e Rai e che fanno la serie A".