Euro 2016, un affare per la Francia

Costato solo 200 milioni, un boom per turismo, lavoro e fisco
 di Simone Nobilini Twitter:   articolo letto 10913 volte
Fonte: ANSA
foto ANSA
foto ANSA

(ANSA) - PARIGI, 10 GEN - Un affare da tutti i punti di vista, costato poco ma dal rendimento altissimo: questo il bilancio finale di Euro 2016 per la Francia, che secondo uno studio pubblicato oggi dal ministero dello Sport ha avuto un impatto positivo di 1,22 miliardi di euro per costi inferiori ai 200 milioni. Lo stato aveva previsto 24 mln per la sicurezza di stadi e fan zones, cifra poi raddoppiata per il rischio terroristico. Poi, 160 mln erano stati investiti nei lavori per gli 11 stadi. Queste cifre erano state coperte dallo stato, da fondi privati e dall'Uefa. I proventi: 1.221,8 mln: 625,8 nel turismo, 596 nell'evento. I 613.000 spettatori non francesi hanno portato 625,8 milioni, 154 euro al giorno ciascuno, restando in media 7,9 giorni in Francia. Hanno speso il 35% del totale per l' alloggio, il 30% per nutrirsi, 15% per trasporti e 20% in shopping. L'Uefa ha versato 360 mln, le 24 squadre hanno contribuito con 34,9 mln e gli sponsor 22,6.