Il Milan e l'Europa, sei sfide per tornare a respirare quell'aria dolce

 di Massimo Canta  articolo letto 9235 volte
© foto di DANIELE MASCOLO/PHOTOVIEWS
Il Milan e l'Europa, sei sfide per tornare a respirare quell'aria dolce

Un episodio che rientrerebbe nella completa normalità, quello avvenuto sulle tribune di Montecarlo, dove ad assistere alla sfida di Champions tra Monaco e Borussia Dortmund erano presenti Massimiliano Mirabelli, nuovo Direttore sportivo rossonero e Vincenzo Montella. Cosi accade infatti, quando le società di maggior lustro e prestigio muovono i loro più attenti rappresentanti per osservare ‘de visu’, ovvero con i propri occhi, giocatori di interesse o ritenuti degni di particolare valutazione. Un’istantanea, quella che avvicina Mirabelli e Montella, a cui però i tifosi rossoneri non erano da fin troppo tempo avvezzi: il Milan espone allenatore e Responsabile dell’Area Tecnica nelle vetrine del calcio che conta. La concentrazione, però, deve rimanere sul conseguimento dell’obiettivo minimo stagionale, cioè il ritorno alle competizioni europee: un traguardo ostruito da sei scogli da superare, nelle restanti sfide di campionato. I cinquantotto punti fin qui acquisiti dalla formazione rossonera non allontanano il rischio di rimanere alla finestra anche la prossima stagione. Montella, fortunatamente , è il primo ad esserne consapevole e saprà trasferire alla squadra convinzione nei propri mezzi, unita all’euforia di poter tornare a vivere emozioni ormai da troppo tempo recondite. Il segnale comunque rimane: il tecnico, apparso travolto dalle emozioni e segnato nel viso nel post Derby, si è mosso con la nuova Dirigenza per iniziare a respirare l’aria di un’Europa che non può più attendere il Milan. Questo sia da supporto, da qui alla fine della stagione, per condurre la squadra al mantenimento della posizione utile ad una qualificazione in Europa League. Ora si torna al campo e la partita con l’Empoli dovrà solo rappresentare l’ennesimo gradino salito. Ne resteranno altri cinque, poi l'aria respirata lassù potrà tornare ad essere definitivamente più dolce.