Il Sole 24 Ore - Fassone: tre anni per riportare il Milan in utile. Ipo a Hong Kong più lontana

 di Enrico Ferrazzi Twitter:   articolo letto 35185 volte
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews
Il Sole 24 Ore - Fassone: tre anni per riportare il Milan in utile. Ipo a Hong Kong più lontana

Carlo Festa, giornalista de Il Sole 24 Ore, ha pubblicato il seguente aggiornamento sul nuovo Milan cinese all'interno del suo blog personale, presente sul sito del noto quotidiano economico: "Nel giorno dell’assemblea dei soci del Milan, che ha approvato l’aumento di capitale, l’amministratore delegato Marco Fassone parlando con i piccoli azionisti ha affermato quello che era inevitabile: per riportare i conti del Milan in attivo, con un riequilibrio tra costi e ricavi, saranno necessari almeno tre anni. Insomma, malgrado il boom dei ricavi commerciali in Cina e Asia previsto nel business plan al 2022 che la cordata cinese ha realizzato per l’acquisizione, sembra impossibile arrivare all’obiettivo del bilancio in utile già nel primo anno. Non è una banalità in quanto tutta l’impalcatura dell’operazione si basa su una ipotetica (quanto difficile con questi conti) quotazione alla Borsa di Hong Kong dove è necessario il requisito di un bilancio in utile. Sembra così più flebile la possibilità di uno sbarco borsistico in tempi rapidi, peraltro contemplata nello stesso piano finanziario. E come troverà allora Yonghong Li i soldi per rimborsare il fondo statunitense Elliott fra 18 mesi (anzi a questo punto sono 17)? Le altre due alternative sono il rifinanziamento del debito contratto con Elliott (magari con altri finanziatori) oppure l’ingresso di nuovi soci, magari tramite lo sblocco dei fondi che erano stati congelati in Cina".