Lapadula, amo Mozart e Chopin

Dopo esibizione a DS racconta, passione piano ereditata da papà
 di Simone Nobilini Twitter:   articolo letto 13989 volte
Fonte: ANSA
foto ANSA
foto ANSA

(ANSA) - ROMA, 9 GEN - Una passione ereditata dal padre, coltivata come autodidatta, e che porta a Mozart e Chopin: non è uno studente musicale ma Gianluca Lapadula. L'attaccante milanista si è esibito, tra la sorpresa generale, in un 'notturno' di Chopin alla Domenica Sportiva. E all'indomani della sua performance si racconta alla rivista ufficiale del club. La musica è una passione che sin da piccolo ha ereditato da suo padre Gianfranco, abile al pianoforte, con il sax e la chitarra, e poi ha sviluppato da autodidatta. Ma è soprattutto un modo per rilassarsi, come l'attaccante ha raccontato in un'intervista a 'Forza Milan', in edicola domani. "Una volta suonavo anche il piano con mio padre - ha ricordato Lapadula -: lui è un mago, io me la cavo. Ascolto i classici, come Mozart e Chopin, ma posso passare anche alla musica rock, da discoteca, o ascoltare i cantautori italiani come Lucio Dalla e Pino Daniele, dipende dal contesto. Di sicuro - ha sorriso - prima delle partite non ascolto Mozart".