Mihajlovic all'attacco, strigliata alle punte: con la Lazio caccia al gol

 di Antonio Vitiello Twitter:   articolo letto 4365 volte
© foto di DANIELE MASCOLO/PHOTOVIEWS
Mihajlovic all'attacco, strigliata alle punte: con la Lazio caccia al gol

“Non è possibile che in due partite i quattro attaccanti non facciano un tiro in porta”. Il messaggio di Sinisa Mihajlovic ha quattro destinatari: Bacca, Menez, Balotelli e Adriano. I quattro attaccanti che sono venuti meno nell’ultimo periodo, non solo in termini di gol e tiri in porta ma anche sotto l’aspetto della prestazione. La delusione dell’allenatore è visibile, in una squadra sono gli attaccanti a fare la differenza e al Milan qualcosa si è inceppato. Bacca non segna da più di un mese ma addirittura non calcia nemmeno in porta. Nelle ultime due gare non solo il colombiano ma anche chi lo ha affiancato ha dato segnali negativi. Menez è indietro nella condizione, Balotelli è bloccato mentalmente e sembra non uscirne mai, Adriano è invece ritornato da poco col gruppo e infatti oggi dovrebbe avere una chance dal primo minuto con Bacca.

Mihajlovic si aspetta molto dalle punte, sia nel lavoro di copertura sia in termini realizzativi. Tra le quattro scelte in avanti, secondo il tecnico, Adriano è colui che più si sacrifica e per questo il migliore nel tandem con Bacca. Questo però non esclude l’ingresso in campo a gara in corso di Balo e Menez. Al di là di chi entra nella ripresa o giochi dall’inizio, Mihajlovic si aspetta sempre la stessa intensità e determinazione. “Hanno 10 partite per onorare la maglia, il loro nome e la loro storia", ha detto l’allenatore. “Poche squadre hanno attaccanti come i nostri, e devono fare la differenza. L'ho detto anche a loro. Non cerco un colpevole ma cerco di motivarli e renderli più responsabili”.

Il problema del gol ha frenato molto la rincorsa all’Europa del Milan, in particolare contro il Sassuolo e il Chievo i rossoneri hanno raccolto solo un punto. Sugli ultimi 180 minuti giocati lontano da San Siro, Mihajlovic in riferimento al parco attaccanti ha ribadito: “Nelle ultime due partite siamo mancati in attacco. Ho l'impressione che per fare gol dobbiamo spingere in 10 la palla nella porta”. Contro la Lazio si torna a San Siro, dove il Milan ha raccolto la maggior parte dei punti in classifica e tutto l’ambiente si augura che gli attaccanti tornino al gol per staccare le due principali inseguitrici, ancora in corsa per insidiare la sesta posizione. Una vittoria prima della sosta sarebbe vitale per la tranquillità di tutto l’ambiente rossonero.