Milan, la spinta di Galliani a salire sull’ultimo treno Champions

 di Antonio Vitiello Twitter:   articolo letto 14810 volte
© foto di Antonio Vitiello
Milan, la spinta di Galliani a salire sull’ultimo treno Champions

Se il giorno prima Barbara Berlusconi aveva realisticamente abbassato le pretese di questa stagione catalogando il Milan tra le pretendenti ad un posto in Europa League, ci ha pensato Adriano Galliani a rialzare l’asticella. Per il dirigente monzese il club ha il dovere di puntare sempre al massimo e per questo non deve perdere le speranze di salire sull’ultimo treno per la Champions. La chance di accorciare su chi sta davanti in classifica arriva proprio domenica in occasione del derby. I nerazzurri in caso di sconfitta tornerebbero a -5 e consentirebbe al Milan di tornare a pensare a qualcosa in più del semplice quinto/sesto posto.

La speranza di Galliani però potrebbe presto scontrarsi con una realtà più nuda e cruda. Se il Milan fino ad ora non è riuscito a fare il salto di qualità difficilmente potrebbe modificare il suo dna a febbraio, considerando che il mercato non ha portato nessun rinforzo e la rosa è rimasta identica a quella di settembre. Ieri è sfumata la possibilità di cedere Mbaye Niang al Leicester City, questo ha portato l’ad a dichiarare nuovamente chiuso il mercato. E a soli tre giorni dalla fine molto probabilmente si tratta di una chiusura con doppia mandata. Fino all’ultima ora di lunedì prossimo sarà ancora lecito sperare in un aggiustamento dell’organico a disposizione di Sinisa Mihajlovic, ma con un budget limitatissimo e legato alle cessioni, sarà davvero difficile portare a Milanello nuovi acquisti.