Pellegatti: "Il rapporto tra Montella e la squadra è immutato e straordinario"

 di Simone Nobilini Twitter:   articolo letto 21207 volte

"Due punti in cinque partite sono pochi, ci sono scusanti ma non contro Sampdoria e Udinese, avversari non di primissima fascia senza offesa, e questi punti persi pesano come macigni. Il Milan doveva vincere con la Lazio per equilibrare la sconfitte, ma la Lazio ha giocato un'ottima partita e il Milan è riuscito a reagire: ora arriva questo filotto con Fiorentina-Sassuolo-Chievo-Juventus che comincia ad essere importante. Aumentano le cifre positive per Montella, tra corsa e possesso palla, ma si tira poco in porta e si segna poco. Il rapporto con Montella per la squadra non è mutato, lo dimostrano le rimonte, il rapporto è straordinario". Così Carlo Pellegatti, intervenuto come ospite alla trasmissione "Tacchetti e Fischietti" su Telereporter, ha parlato del momento di difficoltà rossonero maturato nel 2017, tra una scarsa vena realizzativa e pochi punti conquistati.