Raiola alla Rai: "L'ultimo problema con Gigio erano i soldi. Costretti a prendere questa decisione, non ci è stata concessa serenità dal Milan"

 di Thomas Rolfi Twitter:   articolo letto 109177 volte

E' senza dubbio l'argomento dell'estate e farà discutere ancora a lungo. Stiamo parlando, naturalmente, del caso Donnarumma. Queste le parole di Mino Raiola, suo agente, rilasciate alla Rai questo pomeriggio a Montecarlo per spiegare la vicenda relativa al portiere classe 1999.

Sul perchè del mancato rinnovo: "Si era creato un ambiente troppo ostile tra le parti e, in questo modo, non poteva uscire un buon risultato per entrambe le parti. Siamo stati costretti a prendere delle decisioni che non eravamo pronti a prendere e quindi la risposta è stata negativa. Anche per il modo in cui è stato condotto il tutto in modo pubblico, creando un ambiente ostile e violento".

Se è stato un problema di soldi: "L'unico problema che non c'era era di soldi, perchè non ne abbiamo parlato. Non ci è stato concessa tempo e serenità da parte del Milan".

Se si è parlato della clausola rescissoria: "Non è stata affrontata, non siamo arrivati a questo punto. Quando arrivi a parlare di quello siamo al 90% del contratto. Abbiamo osservato gli atteggiamenti pubblici nelle ultime settimane. Abbiamo preso atto".