VERSIONE MOBILE
tmw
 Venerdì 28 Novembre 2014
PRIMO PIANO
30 Nov 2014 15:00
Serie A TIM 2014-2015
  VS  
Milan   Udinese
[ Precedenti ]
MILAN-INTER, IL MIGLIORE IN CAMPO
  
  
  
  
  
  
  
  
  
  
  
  
  

PRIMO PIANO

Addio a San Siro, scelte all'avanguardia e un errore da evitare: le ultime sul progetto stadio del Milan

12.02.2014 18:00 di Pietro Mazzara Twitter: @PietroMazzara  articolo letto 59848 volte
© foto di Alberto Fornasari

E’ iniziato il countdown verso la presentazione dei progetti per la realizzazione di nuove opere sulle aree che ospiteranno l’Expo 2015. Tra le società interessate ad alcuni lotti di terreno in quella zona c’è anche il Milan che da tempo sta lavorando al progetto del nuovo stadio. Una scelta precisa voluta e portata avanti da Barbara Berlusconi che ha già avuto dei colloqui con tutte le istituzioni per raccogliere quelle che sono le richieste di chi, eventualmente, dovrebbe ospitare la nuova struttura milanista. C’è tempo ancora un mese per ultimare e perfezionare tutte le pratiche e i dettagli. L’addio allo stadio di San Siro, costruito dal presidente del Milan Piero Pirelli, sarà un distacco doloroso a livello emotivo e per quello che ha rappresentato la scala del calcio per la storia del club ma siamo arrivati davanti a un punto di non ritorno. Il comune di Milano, da anni, ha sempre fatto dell’ostruzionismo quando il Milan ha preso in mano il discorso dell’acquisizione di San Siro e allora, visto che l’occasione sta arrivando, l’addio all’impianto di via Piccolomini è quasi inevitabile.

DISCORSI AVANZATI – Le mosse fatte da Barbara Berlusconi per la costruzione di un nuovo stadio sono state, fino a questo momento, puntuali e precise. Il Milan, rispetto all’Inter, è molto più avanti nei vari tavoli di trattativa e con ogni probabilità si presenterà all’asta per il bando con un progetto fatto e finito per avere a disposizione lo stadio dalla stagione 2017-18. Si perché fino al 30 ottobre 2015 l’Expo occuperà con i suoi capannoni le aree interessate e sarà necessario anche un periodo di demolizione degli stessi per creare quello spazio necessario non solo alla struttura dello stadio ma anche a parcheggi, negozi e altre attività strettamente legate al progetto centrale. Perché diciamo che il Milan è più avanti rispetto all’Inter? Per due motivi principali. Il primo è quello legato alle eventuali società che prenderebbero in consegna i lavori dello stadio. Con ogni probabilità sarà qualche azienda che già fa parte dell’impero Berlusconiano e che, di conseguenza, farà sempre capo alla famiglia proprietaria del club- Il secondo motivo riguarda la nuova proprietà dell’Inter. Thohir non ha intenzione di spendere una vagonata di milioni di euro per uno stadio nuovo quando il bilancio neroazzurro presenta ancor ammanchi da circa 80 milioni di euro. Ed ecco perché l’Inter vira sull’uso esclusivo di San Siro, una struttura che, tuttavia, ha dei limiti per un eventuale sviluppo.

MODELLO ALLIANZ – Il modello che a Casa Milan hanno in mente è quello dell’Allianz Arena di Monaco di Baviera. Una struttura polivalente che possa far sentire davvero a casa propria i tifosi. Un impianto dove, da qualsiasi angolazione, la visuale dello spettatore sia ottimale e dove sia possibile trascorrere il proprio tempo libero prima della partita. L’area dei parcheggi, in tal senso, sarà fondamentale in quanto riuscire a posteggiare la propria auto a pochi metri dallo stadio è assolutamente una prerogativa di chi vuole vedere la partita senza dover percorrere i kilometri. In più sarà possibile cercare di trovare uno sponsor che dia il nome allo stadio in cambio di un ricco contratto. La voce “introiti da stadio” è quella meno remunerativa nella torta dei ricavi del bilancio del Milan ma anche in questo senso servirà un cambio di rotta drastico. Serviranno prezzi accessibili a tutte le tasche per avere un colpo d’occhio degno delle partite del Milan in un impianto che dovrebbe avere tra i 60 e 65 mila posti a sedere e tutti coperti. Dovrà essere evitato l'errore della Juventus ovvero un aumento dei prezzi tale da rischiare di perdere clienti. Il tifoso andrà coccolato, reso partecipe con iniziative coinvolgenti e che gli facciano venir voglia di tornare anche quando non ci saranno le partite. Se tutto questo sarà fatto, l’addio a San Siro sarà, forse, meno traumatico ma di certo più remunerativo.


Altre notizie - Primo Piano
Altre notizie
 

MENEZ E TORRES, CONVIVENZA DIFFICILE

Il ritornello è ossessivo come un trapano, dal fischio finale del derby di domenica scorsa ad oggi: l'ultimo successo del Milan risale al 19 ottobre scorso in casa del Verona (3-1), era la settima giornata. Nelle successive ultime 5 partite solo 4 punti su 15 eppure, i...
Per poter vedere questo video hai bisogno di Flash, se devi installarlo segui il link: Installa Flash.
Il derby è ormai archiviato, così come le emozioni che tutto ciò che lo circonda evoca. La mente dunque si proietta alla partita con l’Udinese che, la sorte, ha voluto ancora tra le mura amiche di S.Siro. Domenica pomeriggio lo stadio all’ombra...
Evento Braun con Maldini e Zanetti

ESCLUSIVA MN - GALEONE: “INZAGHI È UN PREDESTINATO, IL RITORNO DI MONTOLIVO FARÀ BENE A TORRES"

In vista di Udinese-Milan di domenica pomeriggio la redazione di MilanNews.it ha contattato l’ex tecnico dell’Udinese...

PAGELLE - BENE RAMI, MEXES IMPERIOSO. MENEZ PUNGE E SI ECLISSA. STEPHAN, UN ERRORE LETALE

Queste le pagelle di Milan-Inter 1-1: Diego Lopez 7: è pronto ad uscire sui piedi di Mauro Icardi quando...

PRIMAVERA TIM, VERSO ATALANTA-MILAN

La gara valida per gli Ottavi di finale di Primavera TIM Cup fra Atalanta e Milan, si giocherà mercoledì 3...

UN'ALTRA OCCASIONE SPRECATA

Alla fine rimane un po' di amaro in bocca e la sensazione che il vero spettacolo si sia visto solo sugli spalti; il derby...

MILAN-PALERMO, I LETTORI VOTANO DIEGO LOPEZ

I lettori di MilanNews.it hanno indicato il migliore in campo di Milan-Palermo 0-2. Diego Lopez si è imposto con il...

LA LETTERA DEL TIFOSO: "PIPPO, PERCHÉ?" DI GIUSEPPE

Caro Pippo Inzaghi, sono sempre stato un tuo sostenitore, mai dimenticherò tutte le gioie che ci hai regalato, Atene...
Ecco le prime pagine dei quotidiani sportivi di oggi 28 Novembre 2014.
One di Dario Paolillo
CrozzoPizzo.it
   Editore: TC&C srl (web content publisher since 1994) Norme sulla privacy   

Utilizzo dei Cookie

CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.