Baraonda centralizzata: il borsino del nuovo mister X

 di Matteo Calcagni  articolo letto 22921 volte
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews
Baraonda centralizzata: il borsino del nuovo mister X

Adriano Galliani è passato da "cerchiamo un centrocampista centrale (playmaker)" a "mercato chiuso col rinnovo di Flamini". Considerando però che il francese, abile incursore, è quanto di più distante da uno schermo davanti alla difesa, è altamente probabile che un altro mediano possa varcare (in entrata) i cancelli di Milanello.

Analizziamo, nome per nome, le situazioni aggiornate dei vari "candidati" emersi nelle ultime settimane:

Xabi Alonso - Il suo contratto scade nel 2014 e, se il Real riuscisse ad aggiudicarsi Modric, il trentenne di Tolosa deciderebbe di non rinnovare. Resta comunque una trattativa complicatissima, visto il "peso specifico" del calciatore spagnolo.

Lassana Diarra - Per lui si è fatto avanti lo Spartak Mosca con un'offerta (quasi) irrinunciabile: 10 milioni di euro al Real Madrid e 4.5 al giocatore. L'acquisizione di Romulo da parte dei russi, tuttavia, potrebbe rappresentare un freno. Intanto, stando a quanto riportato da "AS", Diarra avrebbe rifiutato la presunta offerta del Milan. 

Nuri Sahin - Lui vuole restare in "Blanco", ma il Real Madrid sta provando a sondare il terreno per Modric. Il Milan pare in una posizione defilatissima, ma quella visita del procuratore in via Turati crea ancora qualche interrogativo.

Kevin Strootman - "De Stroot", erede designato di Mark van Bommel, non ha disputato nemmeno un minuto all'Europeo con la maglia orange. Il prezzo del suo cartellino è congelato e, se il Milan decidesse di investire su di lui, l'operazione potrebbe chiudersi senza particolari intoppi. I rossoneri dovranno decidere se il gioco vale la candela.

Anatoliy Tymoshchuk - Il centrocampista ucraino rappresenta l'opzione low-cost, ma la sua carta d'identità non fa rima con "rinnovamento". Potrebbe rivelarsi una soluzione last-minute.

Miguel Veloso - Nome nuovo, (ri)entrato in orbita dopo i colloqui tra Preziosi e Galliani. Su di lui sembrava in palese vantaggio la Dinamo Kiev, ma un eventuale inserimento dei rossoneri mischierebbe le tessere del puzzle. Il suo è cartellino è valutato poco meno di 10 milioni, ma i buoni rapporti con Preziosi potrebbero facilitare l'accordo.