Galliani a MC: "Non faccio i complimenti alla squadra, è normale lottare per il terzo posto. Vangioni come Serginho..."

 di Thomas Rolfi Twitter:   articolo letto 58758 volte
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Galliani a MC: "Non faccio i complimenti alla squadra, è normale lottare per il terzo posto. Vangioni come Serginho..."

Adriano Galliani ha parlato ai microfoni di Milan Channel nel post-partita di Milan-Genoa.

Sul gol di Honda in relazione a Bronzetti: "L'ho pensato anche io. Era tantissimo tempo che non segnava. Bronzetti si è speso tantissimo con Honda e con il fratello. E' stato determinante per portare qua un giocatore buonissimo, preso a parametro zero e che dà un equilibrio straordinario a centrocampo. Con questo modulo e con lui e Jack siamo equilibrati".

Sul gol di Cerci: "Stavo pensando a chi ha di ex il Napoli, visto che son due partite che ci fanno i gol gli ex dopo il gol di Armero e di Cerci di oggi. A Napoli abbiamo Gabriel, se ci fa gol anche un portiere ci arrendiamo (ride, ndr)".

Sulla buona condizione fisica: "L'occhio ce l'abbiamo tutti, io mi sono analizzato molto bene i dati e abbiamo una buona condizione fisica. I dati avallano quello che l'occhio già vede. Oggi ci sono tante tante note positive. Ho fatto i complimenti anche a De Sciglio dando un cazzottino in testa, perchè è un giocatore fortissimo e dovrebbe giocare sempre così. Oggi vedo il bicchiere mezzo pieno, anche se non è pieno completamente. Bene anche il rientro di Menez".

Su Bacca: "Bacca è terribile, gli arriva una palla gol e fa gol. L'avevo seguito negli ultimi due anni al Siviglia. Mi piace molto il loro allenatore Unay Emery, non vuol dire che venga al Milan. Se fosse rimasto al Real Madrid, sicuramente sarebbe andato a far reparto insieme a Benzema. Il calcio è fatto da questi particolari qua, se fosse rimasto Ancelotti Bacca sarebbe stato al Real Madrid".

Su Romagnoli: "E' un giocatore del 1995 che se fa bene farà il titolare del Milan per i prossimi anni. Anche Alex è un campione, se ha giocato nel Psg e nel Chelsea significa che quello è il livello".

Sulla rimonta verso il terzo posto: "Il calcio mi ha insegnato che quando perdi senti di non smettere mai di perdere e viceversa quando vinci. Io non faccio i complimenti alla squadra per quello che sta facendo ora, stiamo facendo il nostro. Prima facevo i non-complimenti perchè non stavamo facendo il nostro. E' normale che questa squadra lotti per il terzo posto. Ci sono diversi modi per arrivare in Europa, attraverso il campionato o la Coppa Italia, vediamo".

Sulla cena della squadra segno di coesione: "E' sempre stata coesa, anche nel punto peggiore della stagione, quando abbiamo preso gol a Roma dopo 2 minuti. E sempre stata con l'allenatore".

Sul possibile contraccolpo negativo per il Napoli: "Non penso proprio nulla, siamo contenti di questi 14 punti. Avremmo potuto fare il filottone vincendo anche contro Udinese e Empoli. Attendiamo stasera di capire chi perderà punti tra Fiorentina e Inter. Passerò la serata di San Valentino sparandomi Fiorentina-Inter e poi vedremo. Poi mancheranno 13 giornate".

Sul mercato: "Essendo andato via anche Nocerino, oltre a de Jong, Locatelli verrà aggregato da domani alla prima squadra. Vangioni arriverà dal primo luglio. Mammana? E' un giocatore in contratto, è giovane è forte è un 1996. Vangioni è un giocatore super super in fase di spinta, un po' meno in fase difensiva. Dovremo fare lo stesso lavoro fatto con Serginho e allenarlo nell'uno contro uno. Verrà a rafforzare il nostro pacchetto di fascia".