Gazzetta - Da “fratello parassita” a uomo derby: la rivincita di Antonio Donnarumma

 di Enrico Ferrazzi Twitter:   articolo letto 25018 volte
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews
Gazzetta - Da “fratello parassita” a uomo derby: la rivincita di Antonio Donnarumma

Durante la contestazione dei tifosi del Milan a Gianluigi Donnarumma era finito nel mirino anche il fratello Antonio, il quale era stato definito “fratello parassita” dalla curva rossonera su uno striscione. Ieri sera, però, l’ex portiere di Genoa, Bari e Asteras Tripolīs si è preso una bella rivincita, diventando uno dei protagonisti a sorpresa della vittoria del Diavolo nel derby valido per i quarti di Coppa Italia.

TITOLARE A SORPRESA - Come racconta questa mattina La Gazzetta dello Sport, Antonio sarebbe dovuto partire dalla panchina anche ieri sera, ma grazie all’infortunio nel riscaldamento del titolare Storari ha avuto una chance importante dal primo minuto, che ha saputo sfruttare alla grande. Nonostante fosse la sua prima presenza in questa stagione in gare ufficiali, il numero 90 milanista ha risposto presente ed è stato decisivo con un intervento nel secondo tempo su Joao Mario da posizione ravvicinata.

LA FELICITA’ DI GIGIO - Tra i più contenti della sua prestazione positiva c’è sicuramente il fratello Gigio, che ha fine partita, nonostante l’infortunio all’adduttore, è corso da lui per abbracciarlo e festeggiare insieme a lui la qualificazione alla semifinale di Coppa Italia. Nel post-gara, Antonio si è tolto anche qualche sassolino dalla scarpa, chiarendo qualche notizia uscita in questi mesi: “Io parassita? Con Gigio siamo rimasti male, ma in silenzio abbiamo continuato a lavorare. Sono circolate tante stupidate, Gigio non ha mai detto ‘firmo se viene Antonio’, al contrario mi diceva di andare a giocare. Abbiamo un rapporto straordinario, abbiamo anche sofferto e solo noi sappiamo quanto”.