Gazzetta - Mancini, il Milan e due sponsor importanti: idea Mancio per la panchina rossonera del futuro

 di Enrico Ferrazzi Twitter:   articolo letto 42494 volte
Gazzetta - Mancini, il Milan e due sponsor importanti: idea Mancio per la panchina rossonera del futuro

“Gattuso non è un tappabuchi e non è solo un allenatore delle giovanili promosso in prima squadra. E’ molto di più”: con queste parole, pronunciate durante la conferenza stampa di presentazione di Gennaro Gattuso come nuovo allenatore della prima squadra rossonera al posto dell’esonerato Montella, Marco Fassone ha spiegato che Ringhio non viene visto come un semplice traghettatore. A fine stagione, però, verranno tirate le somme e la permanenza di Rino sulla panchina milanista è tutt’altro che scontata.

SPONSOR - Lo riferisce questa mattina La Gazzetta dello Sport, che non esclude l’arrivo di un nuovo allenatore. E un nome che potrebbe diventare caldo nei prossimi mesi è quello di Roberto Mancini, ora allo Zenit: l’ex tecnico dell’Inter ha maggiore esperienza rispetto a Gattuso visto che ha vinto tanto sia in Italia che all’estero (Inghilterra e Turchia). Il Mancio avrebbe poi due sponsor molto importanti all’interno del club di via Aldo Rossi, cioè l’ad Marco Fassone e il ds Massimiliano Mirabelli, con i quali ha lavorato in nerazzurro.

DUE OSTACOLI - Non sarà però facile convincere Mancini a lasciare la Russia, dove percepisce un ingaggio di circa otto milioni di euro a stagione: per lo Zenit non è un problema dare questa cifra al tecnico, mentre la stessa cosa non si potrebbe eventualmente dire per il Milan. Non è poi escluso che per il Mancio, che non viene descritto felice dell’esperienza russa, possano aprirsi le porte della Nazionale italiana, che è ancora alla ricerca di un nuovo ct dopo l’addio di Giampiero Ventura.