Gazzetta - Milan, dopo Bacca c’è solo Niang: Mihajlovic deve recuperare presto anche gli altri attaccanti

 di Enrico Ferrazzi Twitter:   articolo letto 17382 volte
© foto di foto Federico De Luca
Gazzetta - Milan, dopo Bacca c’è solo Niang: Mihajlovic deve recuperare presto anche gli altri attaccanti

Sinisa Mihajlovic ha ripetuto spesso in questi mesi che se avesse avuto sempre a disposizione tutti i suoi attaccanti probabilmente le cose sarebbero andate in modo diverso: a causa degli infortuni, infatti, il tecnico milanista ha dovuto spesso rinunciare a qualcuna delle sue punte. Guardando i nomi, il reparto offensivo del Milan, secondo La Gazzetta dello Sport, è davvero mostruoso e potenzialmente è tra i migliori che ci sono in circolazione.

SOLO NIANG - In questo momento, però, a parte all’insostituibile Bacca, solo Niang è in grado di giocare una partita intera: il francese è infatti l’unico in grado di dare certezze a Mihajlovic, il quale lo ritiene ormai il partner ideale del colombiano. Per puntare realmente al terzo posto, però, servirà recuperare presto anche gli altri attaccanti così da avere maggiori soluzioni. Dopo il lungo stop per la pubalgia, Balotelli sta faticando a ritrovare la forma fisica migliore e negli ultimi giorni si stanno iniziando ad evidenziare le consuete lacune di tenuta mentale.

RECUPERI FONDAMENTALI - Anche gli altri, purtroppo, non stanno tanto meglio: Boateng, per esempio, dopo diversi mesi lontano dai campi, sta impiegando molto tempo per tornare al top della condizione, così come Menez, il quale, per l’infortunio alla schiena, è stato praticamente ai box quasi 8 mesi. Situazione diversa, invece, è quella che riguarda Luiz Adriano: il brasiliano è infatti ko della semifinale di andata contro l’Alessandria e le voci di mercato (era stato praticamente già venduto in Cina) non lo stanno certamente aiutando. La rincorsa Champions del Milan passa quindi anche dal recupero degli attaccanti che potrebbero essere fondamentali per arrivare al terzo posto.