Il ritorno del PazzOlivo

 di Pietro Mazzara  articolo letto 17597 volte
© foto di Giacomo Morini
Il ritorno del PazzOlivo

La storia si ripete. Spesso in maniera imprevedibile disegna scenari che sembrano impossibili oppure plausibili solo in occasioni particolari ma che distano, almeno in teoria, anni luce dalla realtà. Eppure si avverano. Riccardo Montolivo e Giampaolo Pazzini tornano a giocare insieme a distanza di due anni quando le loro strade si separarono per via del passaggio del centravanti dalla Fiorentina alla Sampdoria nel gennaio del 2009. Una carriera costruita di pari passo. Sempre insieme a dividere gioie e delusioni. Il primo punto d’incontro dei due si ha quando entrambi vengono scoperti da Mino Favini che in circostanze diverse, li recluta per il settore giovanile dell’Atalanta dove il loro talento inizia a brillare in maniera sempre più importante con il passare degli anni. Entrambi, con la maglia della Dea, hanno la fortuna e il privilegio di esordire da professionisti. Il Monto lo fa l'11 settembre 2003 a 18 anni, sotto la guida tecnica di Andrea Mandorlini nella partita di Serie B 2003-2004 contro il Piacenza terminata con il risultato di 0-0 nella quale subentra al 36' del secondo tempo sostituendo Michele Marcolini. Anche il Pazzo esordisce da pro nella stessa stagione dove colleziona 39 presenze e 9 gol dando il suo contributo al ritorno in A dell’Atalanta. Intanto il suo destino e quello di Montolivo si intrecciano sempre di più perché dopo una parziale separazione nell’estate del 2005, nello stesso inverno i due si ritrovano a Firenze con addosso la maglia della Fiorentina. Il feeling è straordinario tra i due dentro e fuori dal campo. La Nike li considera tra i talenti più puri del calcio italiano e li mette sotto contratto ed è qui che nasce il PazzOlivo, ovvero l’unione dei due cognomi che divenne anche il dominio del loro primo sito internet. L’arrivo a Firenze di Gilardino e le difficoltà del Pazzo ad imporsi in maglia viola lo costringono a emigrare nella finestra di mercato invernale del 2009 alla Samp. E’ l’inizio di una nuova era per lui mentre Riccardo continua il suo rapporto di odi et amo con Firenze. L’ultimo capitolo del PazzOlivo si sta scrivendo in questi giorni con l’arrivo a Milanello di Pazzini a ricomporre quella coppia che, insieme, ha sempre fatto faville.