Un mercato limitato e senza sprechi: Milan, il ritorno di Dìdac ti farebbe risparmiare

 di Matteo Calcagni  articolo letto 18450 volte
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Un mercato limitato e senza sprechi: Milan, il ritorno di Dìdac ti farebbe risparmiare

Aver trattenuto Thiago Silva, un "atto di coraggio" come definito da Adriano Galliani, obbligherà il Milan a valutare attentamente ogni mossa sul mercato. Ripartire dal centrale più forte del mondo è sicuramente più agevole, ma la tattica di rafforzamento dovrà essere impostata con cura maniacale. Il budget estivo è limitato, ma i tanti contratti portati alla scadenza, alcuni molto onerosi, hanno ridotto parzialmente un pesantissimo monte ingaggi: da qui si dovrà cominciare, sfruttando parte dei soldi risparmiati per finanziare gli investimenti (o l'investimento). E' probabile, vista l'assenza di un vero centrocampista centrale, che le risorse monetarie vengano convogliate unicamente per quel ruolo, ritoccando poi la rosa con operazioni last minute e/o a costo zero. In tanti parlano della necessità di acquisire un nuovo terzino, ma utilizzare il materiale attualmente a disposizione appare ben più logico. Dìdac Vilà, dopo una grande stagione all'Espanyol, è entrato nel mirino del Valencia per sostituire il partente Jordi Alba: il laterale ventitreenne gradirebbe questa destinazione, come riportato dalla stampa spagnola, ma un ritorno in rossonero lo renderebbe ancora più felice. Riportarlo alla base sembra la scelta più sensata, vista l'età, le qualità e gli ampi margini di miglioramento del ragazzo. Cedere l'esterno di Matarò ai "pipistrelli", senza offrirgli una vera e propria chance in rossonero, potrebbe rivelarsi un vero e proprio errore. Dìdac attende ora di conoscere il suo futuro, in bilico tra la "sua" Liga e il fascino del Diavolo. E' doveroso che il Milan valorizzi i propri patrimoni, considerando che le limitate disponibilità economiche sembrano impedire acquisizioni di un certo clamore. La "promozione" di De Sciglio e l'"adattabilità" di Emanuelson, inoltre, renderebbero il pacchetto dei laterali ancora più vario e completo, garantendo ad Allegri numerose e variegate opzioni.