CorSera - Bee-Fininvest, il banco non è saltato: si tratta a oltranza

 di Salvatore Trovato  articolo letto 18205 volte
© foto di Pietro Mazzara
CorSera - Bee-Fininvest, il banco non è saltato: si tratta a oltranza

L’edizione odierna del Corriere della Sera fa il punto sul vertice, svoltosi in Cina, fra i dirigenti Fininvest, Alessandro Franzosi e Leonardo Brivio, il magnate thailandese Bee Taechaubol. Una giornata lunga e complessa - si legge - che però non è bastata per completare l’analisi dei potenziali investitori contattati dal broker di Bangkok. Con ogni probabilità, si proseguirà anche oggi, perché bisogna analizzare le proposte dei partner (che dovrebbero essere, tra gli altri, Huawei e un gruppo finanziario cinese il cui nome finora non è stato confermato). Il lavoro, poi proseguirà, anche al rientro degli uomini Fininvest. Si va avanti a oltranza, con l’intenzione di chiudere nel più breve tempo possibile. Nessuno, però, vuole sbilanciarsi: la holding di Berlusconi parla di incontro interlocutorio, MisterBee è sempre sereno e convinto delle carte che ha in mano. Il banco, comunque, non è saltato, ciò dovrebbe significare che l’imprenditore thailandese non è così indietro nella ricerca dei fondi.