Maldini: "Il Milan non mi vuole. Voglio il bene della squadra, e per qualcuno questo può rappresentare un problema"

 di Nikolas Cremonini Zampogna  articolo letto 17763 volte
© foto di Giacomo Morini
Maldini: "Il Milan non mi vuole. Voglio il bene della squadra, e per qualcuno questo può rappresentare un problema"

Intervistato sulle colonne della Gazzetta dello Sport, Paolo Maldini racconta la sua amerezza per il comportamento adottato dalla società rossonera nei suoi riguardi: "Tempo fa Berlusconi aveva parlato chiaro, anche Barbara aveva fatto il mio nome. La realtà è che non mi è stato proposto nulla. In questi anni mi hanno chiesto di tornare prima Leonardo, poi Allegri, ed infine qualche ex compagno. Purtroppo hanno sempre trovato una porta chiusa in società. Per Allegri sarei stato il punto d'incontro tra lui e la società, ma purtroppo non è cosi. Ho capito che il Milan non voglia di riprendermi". Il rammarico e la delusione è tanta: "Non sono alla ricerca di fama e visibilità, voglio sdebitarmi col club. Il Milan è nel mio cuore, non ho altri fini che il bene del Milan ma questo potrebbe dare molto fastidio a qualcuno".