Il play del futuro è già in casa

 di Pietro Mazzara  articolo letto 18778 volte
Il play del futuro è già in casa

Ha solamente 15 anni ma ha già le movenze del leader del centrocampo. Sebastian Gamarra Ruiz è uno di quei talenti dei quali sentiremo parlare in futuro, soprattutto in casa Milan. Nato il 15 gennaio 1997 a Tarjia, Bolivia, inizia precocemente la sua carriera da calciatore nel suo paese dove viene notato dagli osservatori del Brescia che lo portano in Italia. L’avventura con la maglia delle Rondinelle è propedeutica per il suo secondo spostamento a livello professionale ovvero quello concretizzatosi circa un anno fa con il suo approdo al Milan. Entrato a far parte della formazione dei giovanissimi Nazionali, sotto la guida di mister Bertuzzo cambia ruolo passando da trequartista a playmaker davanti alla difesa con l’esperto tecnico del settore giovanile rossonero che gli consegna le chiavi della manovra. Dotato di una ottima tecnica individuale, è l’ispiratore principe delle trame offensive che hanno come obiettivo quello di portare i gol i vari Miti, Casiraghi e Vido. Titolare della casacca numero 10, nelle final eight attualmente in corso per l’assegnazione del titolo nazionale della categoria Giovanissimi, Gamarra - assistito da Dario Paolillo - ha già messo il segno realizzando tre gol in due partite e fornendo assist a ripetizione ai compagni di squadra. Domani la sfida contro l’Inter che può dare l’accesso alla finalissima, nel futuro il salto nella categoria Allievi, nel destino una carriera da protagonista.