Mihajlovic: "Spero di finire la partita in undici. Il Milan è molto forte, è la favorita"

26.08.2022 09:50 di Francesco Finulli   vedi letture
Mihajlovic: "Spero di finire la partita in undici. Il Milan è molto forte, è la favorita"
MilanNews.it
© foto di www.imagephotoagency.it

Il tecnico del Bologna Sinisa Mihajlovic ha parlato questa mattina in conferenza stampa alla vigilia della sfida di domani sera a San Siro contro il Milan, ore 20.45. Queste le parole del tecnico rossoblu raccolte dai colleghi di Tuttomercatoweb.

Come si prepara la partita col Milan?
"Spero di finire la partita in undici, poi si gioca. Anche nell'ultima gara a San Siro contro il Milan abbiamo fatto molto bene. Sappiamo che ci metteranno in difficoltà ma anche noi potremo farlo. Ogni partita fa storia a sé, sono convinto che faremo una grande prestazione ma non so se questo ci basterà o no. Dobbiamo giocare per vincere".

Come procede l'impatto e la gestione emotiva della gara? Nello 0-0 dell'anno scorso Aebischer giocò titolare, Lucumi può partire dall'inizio?
"In 2 gare abbiamo preso 10 gialli e 2 rossi. Ci sono ammonizioni funzionali e disfunzionali nella gara. Disfunzionale è quando un giallo lo si prende senza senso. Anche io ero spesso indisciplinato, spesso cascavo nel tranello e mi innervosivo. Poi ho promesso a me stesso che non avrei fatto queste cose qua. Da quando ho 26/27 anni non cascavo più nelle provocazioni, rimanendo concentrato in quello che dovevo fare. So che non è facile, magari è più facile dirlo che farlo ma dobbiamo gestire la nostra emotività. Domani ci saranno 60.000 persone, dobbiamo rimanere calmi. Non si risolve nulla a parlare con l'arbitro, ma io ero il primo che per tanti anni non riusciva a contenersi. Dobbiamo usare la testa. Sono tutti disponibili, Aebischer e Lucumì sono disponibili, possono giocare come no".

Il momento di Soriano?
"Mi aspetto di più e lui si aspetta di più da sé stesso. Deve essere più decisivo, anche per lui però è una situazione difficile, abbiamo negli occhi il Soriano di 2 anni fa, dai 10 gol stagionali".

Per Skorupski: contento del rinnovo? A cosa si deve questa decisione? come valuti questo inizio di stagione?
Skorupski: "Seguo il progetto, chiaramente sono contento e parlando con Fenucci abbiamo preso questa decisione. Spero di diventare un giocatore sempre più importante. Penso che sia ancora presto, non parlo di mercato. Se arriva qualcuno bene sennò ci arrangeremo".

Cosa manca a questa squadra a livello numerico? Conosce Zirkzee?
"Lo conosco si, aveva giocato a Parma. Ho parlato con lui, è un giocatore forte, ha fisico, velocità, tecnica. È un giocatore completo, con Marko formeranno una coppia di livello, saranno una gatta da pelare per le difese. Forse si manca qualcosa, ma non nei titolari".

Moro?
"Lo conosco, è un giocatore importante, sa giocare bene la palla. Deve un po' ingrossarsi ma ha personalità, può fare il mediano e la mezzala. È un giocatore importante che potrà darci una mano".

Il Milan è da scudetto?
"Sono molto forti, è una squadra che ha vinto il campionato e per questo parte favorita. Il Milan l'anno scorso ha avuto più continuità, se la ritroverà potrà fare bene".

Orsolini, Barrow, Sansone e Vignato? Giocheranno meno?
"Orso ha giocato, Sansone ha giocato, Barrow giocherà. Vignato in quel ruolo lì non può giocare. È un campionato lungo ed è meglio avere più giocatori a disposizione. Se faranno bene continueranno a giocare, sennò aspetteranno il loro turno".