Amarcord, cessione club e calciomercato: un messaggio ai tifosi e a Elliott

26.04.2020 00:00 di Andrea Longoni Twitter:    Vedi letture
Amarcord, cessione club e calciomercato: un messaggio ai tifosi e a Elliott

In queste settimane di quarantena ho rispolverato i ricordi e ho impegnato tanti momenti liberi ripensando al grande Milan del passato. In tv e sul pc mi sono goduto diversi speciali sui tempi che furono, da Sacchi a Capello, dai gol di Van Basten alla giocate di Savicevic, le cavalcate scudetto e i tanti trionfi in Champions League. Momenti amarcord, uno tsunami di emozioni. Da un lato la felicità per aver vissuto tanta gloria, dall'altro la tristezza e la nostalgia perchè è tutto così terribilmente lontano, troppo, dalla realtà rossonera dei giorni nostri.

Sul mio canale YouTube 'Milan Hello' abbiamo ospitato poi qualche campione di quel periodo come Pietro Paolo Virdis e Filippo Galli e i contributi più interessanti delle dirette erano proprio quelli riferiti al passato: scende una lacrimuccia. Chi ha il Milan nel cuore è costretto a guardare indietro, perchè il presente non è all'altezza così come, forse, le premesse per il futuro. Chi ci segue ci chiede spesso novità su un possibile acquirente e questo è un altro segnale di sfiducia nei confronti del progetto dell'attuale Proprietà. Fonti vicine a Elliott ci ricordano però che i soldi sono stati spesi, probabilmente non nel migliore dei modi, ma sono stati spesi. Ci dicono poi che l'obiettivo dei tifosi coincide (seppur per ragioni diverse) con quello dei Singer: e cioè un grande Milan. Ci assicurano che riportare in alto il club è ritenuto risultato strategico anche dal Fondo, che un domani non potrà rivendere senza aver valorizzato il prodotto. Ma vi chiedono tempo e un po' di pazienza, perchè non si può rilanciare una squadra da un giorno all'altro, anche e soprattutto per le condizioni economiche e sportive con le quali è stata ereditata. Vero è che questa Proprietà non si è insediata esattamente l'altro ieri, ma ormai due anni fa. In tutto questo però, a chi ama i colori rossoneri non resta davvero che sperare che il Milan possa tornare grande, piano piano, attraverso l'attuale progetto. Parlare di cessione a un grande magnate a oggi sembra infatti ancora prematuro. Pazienza e fiducia che però dovranno essere conquistate e ripagate coi fatti, nel rispetto della storia di questo club, di cui parlavamo in apertura di editoriale. Fino a gennaio dell'anno scorso effettivamente sono stati fatti investimenti importanti, dopodichè le spese non sono state straordinarie, anzi. Va bene la sostenibilità, ma anche in questa ogni tanto si può fare la voce grossa.

Elliott chiede fiducia: nella prossima estate avrà modo, se lo vorrà, di conquistarsela una volta per tutte. Nel frattempo suggeriamo anche dalle quelle parti la visione di qualche bel filmato del passato: può essere davvero di grande, grandissima ispirazione.

Anche questa volta un abbraccio virtuale a tutti i lettori di Milan News. E restiamo a casa!