Elliott ha svoltato. Il riscatto di Rebic, Milenkovic e Chiesa

20.09.2020 00:00 di Andrea Longoni Twitter:    Vedi letture
Elliott ha svoltato.  Il riscatto di Rebic, Milenkovic e Chiesa

"I nostri proprietari hanno cambiato rotta", parole e musica di Paolo Maldini in riferimento all'acquisto di Sandro Tonali ma che possono essere allargate all'intero calciomercato, che non è finito e regalerà altre gioie ai tifosi rossoneri. La sensazione è che davvero Elliott abbia cambiato la sua visione, che il progetto sportivo sia diventato più ambizioso, all'insegna comunque della sostenibilità economica, presente e futura. Della volontà di portare a Milanello anche Milenkovic e Chiesa, oltre che Bakayoko, vi raccontiamo da diverso tempo negli editoriali della domenica. Il Milan ha una situazione di emergenza a livello di centrali in difesa da settimane, ma non ha operato in attesa di poter perfezionare una grande operazione: il nome è proprio quello del difensore viola, sul quale, va detto, non sono filtrate grandi smentite. A differenza del compagno Chiesa, ma anche qui vanno fatte delle precisazioni. In molti hanno letto nella parole di Maldini a inizio settimana una chiusura definitiva sul nome del 22enne italiano, ma non è così. “È uno dei migliori giovani italiani, non è mai esistita una trattativa con la Fiorentina per Chiesa, è questo lo stato dei fatti A OGGI". Proprio questo "a oggi" è molto diverso da "Il giocatore non rientra nei nostri piani e non verrà al Milan". Anche quando Pioli è stato interpellato sul tema (dopo l'amichevole col Monza , alla vigilia e dopo il preliminare di Europa League), ha buttato la palla in calcio d'angolo senza negare una volta per tutte l'obiettivo di mercato. Sicuramente non è un'operazione facile, anzi. Ma la volontà di provarci è importante, oltre a quella del giocatore di vestire rossonero: in settimana è previsto un incontro con Commisso al quale chiederà di agevolarne l'uscita. La riservatezza sugli aspetti economici del riscatto di Rebic, poi, sono ovviamente legati alle possibili operazioni di mercato con il club di Commisso. Si chiama 'condition precedent', cioè il conguaglio può cambiare se si realizzano determinate condizioni: in altre parole se il Milan acquista Milenkovic e/o Chiesa, può far arrivare dei soldi ai viola nel discorso Rebic, nell'interesse di avere i nuovi acquisti a bilancio a una cifra inferiore. In tutto questo è fondamentale piazzare Paquetà e monetizzare, per avere nuove risorse da investire. Domani inizia anche il campionato del Milan: il Bologna è una squadra che può dare fastidio, con un buon allenatore e con voglia di rivalsa dopo la scoppola di qualche mese fa. La vittoria è fondamentale per riprendere il bel discorso iniziato post lockdown e per non intaccare le certezze e l'autostima acquisite nel frattempo. Buon campionato!