Ibra ora è ad un passo! Milan vicino a Bakayoko e Diaz. Il “realismo” di Maldini sul mercato

26.08.2020 00:00 di Antonio Vitiello Twitter:    Vedi letture
Ibra ora è ad un passo! Milan vicino a Bakayoko e Diaz. Il “realismo” di Maldini sul mercato

Il mercato del Milan non porterà colpi costosi, ma sarà oculato e intelligente. Il mantra era già stato assorbito da molti tifosi in questi mesi, ma è stato preciso Paolo Maldini a rinfrescare le idee durante la conferenza di ieri. “Inutile illudere i tifosi”, ha spiegato giustamente il direttore tecnico, il Milan non farà super colpi perché non ha un budget d’altri tempi, ma si farà trovare pronto con le occasioni. E qualche opportunità sta iniziando a trovarla. I rossoneri sono molto vicini a Tiémoué Bakayoko con la formula del prestito oneroso con diritto di riscatto a circa 30 milioni, la conferma è arrivata proprio dalla dirigenza. I rossoneri stanno lavorando da settimane con il Chelsea e inizialmente l’operazione aveva un’impostazione diversa, poi è cambiata la formula e questo ha sbloccato la trattativa.  

L’altra opportunità che il Milan vuole cogliere è Brahim Diaz, trequartista spagnolo classe 1999 del Real Madrid, jolly offensivo perché può giocare sia ala destra che sinistra. I rossoneri sono più avanti di quanto si possa immaginare, c’è fiducia che l’affare possa andare in porto in tempi brevi. Si discute sul prestito, se inserire il diritto o impostare il trasferimento con il prestito secco. Il Real Madrid infatti non vorrebbe cederlo a titolo definitivo dopo averlo preso per 17 milioni nell’inverno del 2019 dal Manchester City.

La vera priorità del Milan si chiama Zlatan Ibrahimovic e tutta la dirigenza ha lavorato in quest’ultimo mese per strappare il “si” del giocatore. Nella giornata di ieri c’è stato un rilancio, o meglio le parti si sono avvicinate molto e per questo la dirigenza si è detta fortemente ottimista sulla firma dell’attaccante. Ci sono stati dei passi ulteriori, delle telefonate tra Raiola e la società per provare a sbloccare la situazione di stallo che ormai durava da settimane. Il Milan e Ibrahimovic sono ad un centimetro dal rinnovare il matrimonio: “Stiamo lavorando tutti duramente per arrivare ad un accordo. Sappiamo che sarà una preparazione corta, quindi vogliamo provare a chiudere in tempi molto stretti. Ibrahimovic è la nostra priorità”, ha detto Maldini in conferenza. Attesa a ore una risposta definitiva di Zlatan (forse stesso oggi), elemento chiave e centrale nel progetto milanista, come confermato da Gazidis (fino a poco tempo fa non troppo convinto di trattenerlo): “Sono personalmente ottimista sulla felice chiusura della contrattazione".

Sarà un Milan essenziale, che andrà a fare acquisti nei posti giusti. Un ruolo da rinforzare è la fascia destra di difesa, dove però Serge Aurier non è più un obiettivo soprattutto per le richieste economiche troppo alte del Tottenham. Si cerca un altro profilo, così come a sinistra. Il Milan sta visionando una serie di giovani e tra questi sceglierà il vice Hernandez. Ha salutato Pepe Reina mentre saranno valutati Pobega, Maldini e Colombo durante la preparazione estiva, partirà Brescianini. Passi avanti pure nella trattativa per acquistare a titolo definitivo Ante Rebic dall’Eintracht di Francoforte.