Il tema Donnarumma va affrontato. Mercato: ancora due acquisti. E su Modric...

11.08.2019 00:00 di Andrea Longoni Twitter:    Vedi letture
Il tema Donnarumma va affrontato. Mercato: ancora due acquisti. E su Modric...

È  doveroso analizzare la pratica Donnarumma. Il portierone a inizio mercato sembrava destinato a partire, ma a Casa Milan non è arrivata un’offerta adeguata. Nell'ultima settimana si sono registrati nuovi rumors su un ritorno di fiamma col PSG. Il club francese è l'unico che potrebbe permettersi una simile operazione (nel frattempo il mercato inglese è terminato), ma al momento siamo ancora al livello di ipotesi. E’ vero che nulla va dato per scontato, ma oggi è più probabile che Gigio resti a difendere la porta rossonera anche per la stagione 2019-2020. Va detto che la volontà del diretto interessato è sempre stata quella di rimanere.

Se da un lato mister Giampaolo è ben contento di poter contare su di lui tra i pali, dall’altro in Società la pratica (in caso di permanenza) andrà affrontata in tempi brevi. La scadenza del suo contratto è fissata nel 2021, il che significa doversi sedere a un tavolo con il suo agente Mino Raiola, cosa questa non esattamente piacevole come prendersi un aperitivo vista mare. Il discorso rinnovo rischia di essere molto complicato, considerata la base di partenza da 6 milioni all’anno che il procuratore vorrà rivedere sicuramente al rialzo. Difficilmente le sue richieste economiche potranno essere accontentate dal Milan, ma andrà comunque cercata un’intesa per evitare di vivere altri mesi difficili, di sofferenza come l’estate di due anni fa, quella delle schermaglie Raiola-Mirabelli, dei tifosi contro il ragazzo e dei dollari in campo. Assolutamente da evitare bracci di ferro e attacchi mediatici, che non portano da nessuna parte, se non a destabilizzare Donnarumma anche in campo. Un esempio da seguire è la recente cessione di Kean da parte della Juventus: niente polemiche, niente rinnovo e vendita a cifre importanti (nonostante l’imminente scadenza del contratto), sfruttando anche le indiscutibili capacità dell’agente. Un assist può essere fornito dal prossimo Europeo: vetrina importante che potrebbe, si spera, stimolare acquirenti e aumentarne la valutazione.

Nel frattempo a Gigio in campo va chiesto un rendimento migliore dell’ultima stagione, perché è nelle sue corde e perché a soli 20 anni può ancora crescere. A grandi interventi ha alternato brutti errori: da dimenticare, su tutti, l’uscita in pieno recupero nel derby, il passaggio a Defrel contro la Samp, oltre a una serie di sbagli sparsi qua e là. Da lui ci si aspetta il definitivo salto di qualità, e che con i suoi guantoni spinga il Milan a tornare finalmente a casa, in Champions League.

Capitolo Modric. Prendiamo atto delle dichiarazioni di Boban: grande stima ma chiusura netta. Come già scritto, risulta che più di un discorso sia stato portato avanti con il suo agente e con il Real Madrid. Non riuscire a portarlo a casa non rappresenta sicuramente una mancanza o una colpa. Prenderlo tra un anno però, come qualcuno ipotizza, non avrebbe senso. Nel frattempo confidiamo che il mercato nelle prossime tre settimane possa portare a Giampaolo ancora un paio di pedine: una a centrocampo e una in attacco.