Incredibile: il Milan ha scelto di andare avanti con Pioli, ora cambia tutto!

22.07.2020 00:13 di Antonio Vitiello Twitter:    Vedi letture
Incredibile: il Milan ha scelto di andare avanti con Pioli, ora cambia tutto!

Il Milan ha deciso di non cambiare. La proprietà dopo un’attenta valutazione nelle ultime 48 ore ha deciso di andare avanti con Stefano Pioli (come spiegato dallo stesso allenatore quando dopo la gara col Sassuolo ha detto: “Sapevo da un paio di giorni di questa trattativa"), prolungando il contratto all’allenatore fino al 2022. Una decisione incredibile, che fa saltare mesi di dialoghi con Ralf Rangnick, ormai ad un passo dall’approdo in rossonero come dirigente ed allenatore. Invece il Milan ha fatto le sue riflessioni e ha deciso di affidarsi a Pioli, che a sua volta ha convinto con il lavoro e con i risultati. “Questa non è una decisione basata sulle recenti vittorie, ma sul modo in cui Stefano ha costruito spirito di squadra e unità di intenti, il modo in cui ha migliorato le prestazioni dei singoli giocatori e del collettivo, il modo in cui ha fatto sua la nostra visione, e su come trasferisce la sua personalità e i valori del nostro Club”, ha detto Ivan Gazidis a fine partita.

A questo punto tutto torna in gioco, anche la permanenza di Paolo Maldini e Massara, e quella di Zlatan Ibrahimovic. Lo svedese aspetta una chiamata dalla società, fino ad ora mai arrivata. Ma ora si aprono nuovi scenari e nuove possibilità. Il Milan ci ha ripensato e non ha voluto cambiare, ha deciso di non seguire il progetto Rangnick, con molta sorpresa, e così tutto ciò che fino ad ora sembrava certo, oggi non lo è. Ibra e Maldini potrebbero rimanere, si apre un nuovo capitolo, una scelta che sicuramente farà discutere.

La società stava preparando questa rivoluzione da mesi, ricordate la famosa uscita di Boban a marzo (pagata con il licenziamento), ma evidentemente che hanno pesato ulteriori fattori. Fattori progettuali, di contratto e di una rivoluzione troppo grossa da attuare in poco tempo con il manager tedesco. Una riflessione che probabilmente andava fatta prima, invece il Milan ha cambiato idea a fine luglio, in maniera del tutto inaspettata, mostrando confusione ai piani alti.

La buona notizia arriva però dal campo perché il Milan con la vittoria contro il Sassuolo si è guadagnato la qualificazione aritmetica in Europa League. Ora si giocherà il quinto posto con la Roma fino alla fine, per evitare i preliminari. E saranno giorni caldi per la decisione arrivata ieri sera.