L’identikit del regista: no adattati, sarà un big del ruolo

Direttore di MilanNews.it, corrispondente sul Milan per RMC SPORT. Collabora con il "Corriere dello Sport" e Tuttomercatoweb. Ha collaborato con Sportitalia e INFRONT.
03.07.2019 00:00 di Antonio Vitiello Twitter:    Vedi letture
L’identikit del regista: no adattati, sarà un big del ruolo

I primi due acquisti della nuova dirigenza milanista portano il nome di Rade Krunic e Theo Hernandez, ma il piatto forte deve ancora arrivare. Il vero colpo sarà a centrocampo e secondo quanto filtra dai piani alti di via Aldo Rossi, dovrebbe essere un big del ruolo di regista. Una certezza in quella zona del campo, non giocatori adattati o qualche elemento jolly, ma un “maestro” del ruolo. Inoltre la cifra stanziata per il centrocampista di livello sarà piuttosto alta, perché la società è consapevole che la zona nevralgica del campo va assolutamente migliorata per aumentare il livello qualitativo delle giocate.

Nell’ottica di migliorare la mediana, soprattutto come mezzala, il Milan ieri ha provato a sbloccare l’affare Jordan Veretout. Il centrocampista della Fiorentina è uno degli obiettivi di mercato del club rossonero, così in centro città a due passi dal Duomo si sono incontrati Paolo Maldini e Frederic Massara con Joe Barone e Daniele Pradè, il secondo faccia a faccia nel giro di pochi giorni. Un summit in cui i rossoneri hanno ribadito di non voler arrivare alla cifra che chiede la Fiorentina, ovvero 25 milioni di euro, ma hanno proposto delle contropartite da inserire nell’affare. Tra queste ci sono Biglia, Borini, Laxalt e Cutrone, per provare ad abbassare il prezzo del francese. La Fiorentina ha registrato la posizione del Milan e oggi si vedrà anche con la Roma per valutare la proposta dei giallorossi. Si prospetta dunque un duello per Veretout, con il Milan che vuole spingersi fino ad un certo punto, ma che nei giorni scorsi si è portato avanti incontrando il suo agente Mario Giuffredi in sede e ha strappato il si di Veretout.

Su Torreira invece c’è stata una netta frenata a causa delle richieste dell’Arsenal. In un primo momento il Milan si era spinto fino ad offrire un prestito oneroso con obbligo di riscatto ma i Gunners hanno alzato subito un muro. La cosa strana però, è che i contatti con il suo agente Pablo Bentancur proseguono, al di là delle smentite classiche che si fanno in questi casi. Torreira continua a interessare nonostante tutto, e nel caso di qualche cessione importante, come Donnarumma o Kessie, i rossoneri potrebbero riprovarci.

Dani Ceballos invece potrebbe tramutarsi in un’opportunità. Lo spagnolo vorrebbe giocare e con Zidane non ha il posto garantito, così si è fatto sotto il Tottenham e c’è già stato un contatto con l’agenzia che lo gestisce prima che il ragazzo partecipasse all’Europeo. Difficile che il Milan riesca a prenderlo, ma Maldini e Boban vogliono provarci ugualmente, perché sarebbe il profilo ideale per Giampaolo.

Il club avrà un nuovo sponsor e si tratta di Boglioli. Il famoso marchio del menswear contemporaneo sarà ufficialmente annunciato nei prossimi giorni dal club milanista che dunque avrà una nuova divisa ufficiale. Il successo italiano di Boglioli col tempo si è diffuso anche negli USA, Canada, Giappone e Russia, e recentemente l'azienda bresciana ha stretto una partnership con la società di via Aldo Rossi.