Ma l'avete visto Calhanoglu o no? Il mercato e le sue stranezze

26.09.2020 00:00 di Mauro Suma   Vedi letture
Ma l'avete visto Calhanoglu o no?  Il mercato e le sue stranezze

Ho letto in effetti qua e là che il Milan ha segnato dei gol contro il Bodo Glimt. Ma ho letto soprattutto la stizza per il fatto che il coccodrillo del Milan battuto dai norvegesi senza Ibra a dimostrazione che nel Milan c'è solo Ibra, doveva essere cambiato. E quindi la pigrizia di lasciare l'impalcatura del pezzo, dovendo giocoforza inserire che il Milan si è qualificato, si va bene però...la sofferenza...però il tiro del 3-2...però l'occasione finale di Saltnes...però i brividi finali. Tutto giusto, ma le partite vanno raccontate tutte, se proprio bisogna fare i precisetti. Cosa ti aspetti di non soffrire, se loro volano da 20 partite e sono con la loro formazione titolare, mentre tu sei solo all'inizio e ne hai 7 fuori di quelli tosti? Quello che è insopportabile di certe narrazioni è il tentativo di derubricare. E quindi di intestardirsi su Hauge o Saltnes e di perdersi Calhanoglu. Ma non puoi far passare il tacco di Hakan per Colombo o il tiro di piatto al volo da calcio d'angolo come cose da raccontare con distacco, manco fossero ordinaria amministrazione. Sono due perle assolute, da raccontare tecnicamente, da approfondire, perché sono cose che non vedi mai o quasi sui campi di calcio. Essere critici significa raccontare tutto e poi scremare. Perché se si racconta solo quello che fa comodo, si diventa pretestuosi. Comunque per farla breve, Milan-Bodo non è stato solo il quarto d'ora finale. Ma anche, ad esempio, i tre quarti d'ora, dal gol di Junker al 3-1 di Calhanoglu, in cui i norvegesi intensi, aggressivi e organizzati, l'area di rigore del Milan non l'hanno vista nemmeno in cartolina. E già che ci siamo, se entra la palla di Saelemaekers salvata tra i brividi sulla linea, il tempo di fare i ricami su Saltnes poi non si trova nemmeno. E ma cosa volete farci, quando soffri tanto, troppo, troppamente, troppissimo, tropperrimo, fai fatica ad accorgertene.

È strano il mercato. Il Psg vuole Bakayoko. E allora perché non lo prende, con la potenza di fuoco economica che ha....Non solo, avevo letto che il Benfica aveva stra super blindato Florentino e invece è andato al Monaco con una facilità e una disinvoltura disarmanti, senza colpo ferire. Leggo di derby per Milenkovic, quando il Milan con la Fiorentina di Milenkovic non ha mai parlato. Ragazzi, non ci sono soldi da nessuna parte: chi fa una cessione può presentare un'offerta, altrimenti ciccia, altro che derby. Sarebbe strano anche vedere Paqueta in campo col Lione contro il Psg. Dopo tutto quello che c'è stato dal punto di vista emotivo ed economico fra il ragazzo e chi oggi fa il Psg...Leggo poi che il Lione prima, legittimamente, di andare dritto su Paqueta deve prima cedere...E poi si legge invece che le esclusioni dalle convocazioni, libera assolutamente libera scelta tecnica di Stefano Pioli, avrebbero definitivamente convinto il ragazzo ad accettare il Lione...Ma allora a chi non sa nulla di mercato come me e come tantissimi, lo volete spiegare se è il Lione che tergiversa oppure se è il ragazzo che non ha ancora deciso? Vedremo. Sì ma Suma parliamo di noi. Chi prendiamo? Non ne ho la minima idea, mi spiace. Al Milan piace moltissimo Fofana del Saint Etienne ma c'è l'asta delle inglesi (se c'è un campionato devastato dalla crisi economica Covid è proprio la Premier...mah...), mentre Nastasic è un mancino e sul centro-sinistra i difensori ci sono. Tenderei ad attendere l'occasione, magari su un nome non ancora fatto da nessuno fino ad oggi.