Milan, comunque vada sarà rivoluzione a centrocampo

Direttore di MilanNews.it, corrispondente sul Milan per RMC SPORT. Collabora con il "Corriere dello Sport" e Tuttomercatoweb. Ha collaborato con Sportitalia e INFRONT.
10.04.2019 00:00 di Antonio Vitiello Twitter:    Vedi letture
© foto di Antonio Vitiello
Milan, comunque vada sarà rivoluzione a centrocampo

Un giocatore da riscattare in caso di Champions, tre a fine contratto, e due che potrebbero partire. Il centrocampo del Milan in estate potrebbe essere completamente ribaltato. La rivoluzione alla fine dell’attuale stagione sarebbe dettata da diversi fattori, in primis il raggiungimento del quarto posto. Grazie ai proventi della Champions la dirigenza provvederà a riscattare Bakayoko dal Chelsea, per circa 38 milioni di euro. I Blues non faranno sconti, hanno già comunicato che pretenderanno l’intera cifra pattuita, e per questo sarà vitale tornare a disputare la più importante e redditizia manifestazione europea. Bakayoko potrebbe essere solo il primo tassello, perché poi ci saranno altri tre giocatori da rimpiazzare numericamente. Se il Milan avrà tre competizioni da giocare, avrà pure l’obbligo di migliorare la qualità della rosa. Con le partenze di Josè Mauri, Andrea Bertolacci e Riccardo Montolivo, tutti per fine contratto, la società provvederà a trovare dei sostituti adeguati, anche giocatori che accetterebbero di non essere titolari ma che avranno voglia di fare il salto di qualità in una big, e giocarsi le loro chance al Milan.

Poi ci sono i casi Kessie e Biglia, entrambi possibili partenti. Ecco perché l’intero reparto di centrocampo potrebbe subire uno scossone a fine anno, con almeno 4-5 elementi pronti a cambiare. L’argentino è l’uomo d’esperienza in mezzo al campo ma il suo raggio d’azione è limitato, e con l’esplosione di Bakayoko sta trovando difficoltà a guadagnarsi nuovamente un posto da titolare. Ormai 33enne e con un solo anno di contratto, Biglia aspetterà la fine del campionato per prendere una decisione. Piace in Francia, e soprattutto al Boca Juniors, che da diverse sessioni di mercato lo richiede con insistenza. Non è da escludere nemmeno la partenza verso la Cina. E proprio dall’Oriente potrebbero arrivare i soldi per Franck Kessie, richiesto già a gennaio dal Beijing Guoan, ma scartato perché l’ivoriano aveva voglia di lottare con il resto della squadra per raggiungere l’obiettivo prefissato dal club. Ben diverse invece le sirene provenienti dalla Premier League, ritenute più interessanti dal giocatore e dal Milan stesso. Tottenham, Chelsea e United potrebbero tornare alla carica tra qualche settimana. Insomma ben poche certezze per la prossima stagione, il Milan si avvia verso un’altra estate di cambiamenti a centrocampo, sempre con l’intenzione di migliorare la rosa e renderla più competitiva.

Per quanto riguarda l’esterno, il Milan sta cercando di anticipare i tempi e la concorrenza per Everton Soares, 23enne del Gremio. L’attaccante potrebbe essere uno dei veri obiettivi di mercato, insieme a Saint-Maximin e Deulofeu, per rinforzare l’attacco. Sono davvero frequenti i contatti tra Leonardo e l’entourage del giocatore brasiliano, poiché lo scopo è provare ad abbassare le pretese del Gremio sul costo del cartellino del giocatore. Il Milan non vorrebbe andare oltre i 35 milioni di euro.