Mirabelli chiude le porte a Falcao. Viaggio in Russia: contatti continui. Mr. Li e il socio: ore calde

Direttore di MilanNews.it, corrispondente sul Milan per RMC SPORT. Collabora con Tuttomercatoweb.com. Ha collaborato con Sportitalia e INFRONT.
13.06.2018 00:00 di Antonio Vitiello Twitter:   articolo letto 57385 volte
Mirabelli chiude le porte a Falcao. Viaggio in Russia: contatti continui. Mr. Li e il socio: ore calde

Un viaggio in Russia per incontrare agenti e dirigenti nella manifestazione più importante al mondo, guardare un paio di partite e poi tornare in Italia per proseguire nel lavoro quotidiano. Il responsabile dell’area tecnica Massimiliano Mirabelli e il tecnico Gennaro Gattuso in queste ore sono impegnati con alcuni giocatori nel mirino da diverse settimane. Ma è proprio dalla Russia che arriva una dichiarazione importante sul mercato degli attaccanti, Mirabelli ha chiuso le porte a Falcao, uno dei nomi più in voga e maggiormente accostati ai rossoneri per la prossima stagione. “Scambio Falcao-Silva? Mi sembra improbabile, il colombiano è un grandissimo calciatore ma nella parte finale della carriera mentre il nostro è un giovane importante che in futuro diventerà tra i più forti al mondo”. Il ds rossonero difende il suo investimento, costato 38 milioni l’estate scorsa, e magari spera di vedere quel Silva che molto spesso in nazionale si trasforma in goleador. Il portoghese con un Mondiale al top potrebbe rigenerasi per un eventuale permanenza al Milan dopo una stagione opaca, ma allo stesso tempo riacquistare valore sul mercato se la società decidesse di venderlo. La seconda ipotesi in questo momento viene accantonata dal club, lo stesso Mirabelli ha fatto capire che di offerte irrinunciabili non sono arrivate. La vera notizia però è l’esclusione di Falcao dalla lista degli attaccanti papabili per la prossima stagione. Il colombiano, anche grazie alla regia di Mendens, poteva essere il profilo adatto ad una squadra che punta ad arrivare almeno al quarto posto l’anno prossimo. Un giocatore subito pronto, anche se in là con l’età. Falcao però non ha il gradimento di tutta la tifoseria milanista. Un recente sondaggio proposto dalla redazione di MilanNews.it ha evidenziato che il 57% dei tifosi non vorrebbero il colombiano come punta di diamante dell’anno prossimo. Non è ancora da scartare definitivamente, ma uno dei sogni di Mirabelli è Morata, accarezzato a lungo nella scorsa stagione prima della decisione di firmare con il Chelsea.

Passiamo all’altro tema caldissimo, il socio di Yonghong Li. Sarebbero ore decisive per l’ingresso di una figura fino ad ora mai svelata che dovrebbe affiancare l’azionista di maggioranza. Il cinese già da settimane si è messo alla ricerca di un braccio destro, in silenzio e senza far trapelare nulla. Sarebbe questa la risposta all’Uefa che da giorni ha accesso un faro sul proprietario milanista. Da ciò che si vocifera dovrebbe essere un socio straniero, pronto ad entrare nel Milan con una quota di minoranza ma poi interessato, ma non è detto che accada, a prendere il controllo del club nei prossimi mesi. Sono giorni davvero importanti per il futuro del club, venerdì ci sarà il Cda in cui Mr. Li dovrà sottoscrivere l’aumento di capitale di 32 milioni da versare entro fine giugno. E in questo mese l’azionista di maggioranza potrebbe uscire allo scoperto con il nome del nuovo socio.