Tutto il mercato: Todibo, il mediano e le cessioni. Paquetà via, Piatek va tenuto. Su Ibra...

05.01.2020 00:00 di Andrea Longoni Twitter:    Vedi letture
Tutto il mercato: Todibo, il mediano e le cessioni. Paquetà via, Piatek va tenuto. Su Ibra...

L'arrivo di Zlatan Ibrahimovic ha scatenato l'entusiasmo nella stragrande maggioranza del popolo rossonero. Scossa emotiva importante, grande evento mediatico, ma poi sarà il campo a dirci se si tratta di un'operazione azzeccata oppure no. È inutile negare la grande curiosità nel rivederlo con la maglia del Milan, ma ribadisco che una grande Società avrebbe dovuto programmare diversamente. Sono pronto ovviamente a ricredermi e a prendermi eventualmente qualche frecciatina, simpatica si spera: si parla sempre di calcio, cosa che qualcuno ogni tanto, soprattutto sui social, purtroppo dimentica. Capitolo Todibo: per il difensore del Barcellona è quasi fatta. I catalani vorrebbero mantenerne il controllo, segno che ritengono ancora il francese un potenziale campione (può far sorridere, ma ha una clausola rescissoria da 150 milioni di euro) . Porterebbe fisicità e centimetri (190) qualità che in rosa mancano. Su di lui si è scatenato nelle ultime settimane il dibattito: il Milan lo prende per fargli fare il titolare o la riserva? Personalmente non ho dubbi che dopo un naturale periodo di ambientamento il ventenne possa togliere spazio a Musacchio, a mio avviso l'anello debole della catena difensiva. Anche se resta affascinante e si spera prima o poi percorribile il passaggio alla difesa a tre. La speranza su di lui è di rivedere un altro Theo Hernandez: riserva prima in una big europea, giocatore in grado di fare la differenza nel Milan poi. Dopo metà gennaio sarà il turno del centrocampista, ma prima bisognerà vendere. Oltre a Borini e Rodriguez, attenzione in uscita anche a Kessie e Paquetà. Il primo ha estimatori in Premier, ma per cederlo il Milan vuole un'offerta adeguata, sui 25-30 milioni di euro. Sul secondo a oggi c'è solo l'interessamento del PSG di Leonardo, il quale dopo averlo strapagato un anno fa al Milan ora lo vuole a prezzo di saldo. Retroscena di mercato, questo, che non fa che acuire l'antipatia dei tifosi rossoneri nei confronti del dirigente brasiliano. La magia di Paquetà si è trasformata in delusione dopo un anno, con numeri impietosi: solo un gol e due assist in dodici mesi. Maldini e Boban sono favorevoli alla cessione e probabilmente hanno ragione, mentre sarebbe un errore vendere Piatek. Occorre continuare a puntare sul polacco, sperando che Ibra al suo fianco possa aiutarlo a ritrovarsi. Recuperarlo rappresenterebbe la notizia migliore per il nuovo anno da poco iniziato.